A Melendugno, in provincia di Lecce, si è deciso di vietare il gioco del calcio in piazza. I ragazzini hanno protestato con un singolare flash mob, e ora sulla questione interviene anche Lino Banfi. Lui che è il nonno d’Italia – grazie al ruolo di nonno Libero in Un medico in famiglia – ma anche il mitico allenatore Oronzo Canà, non ha dubbi: “Sto assolutamente dalla parte dei bambini che si sono ‘ribellati’. Se serve vado in Salento e li alleno io“. Intervistato dal Corriere della sera l’attore spiega: “I più piccoli devono poter essere liberi di giocare per strada, in sicurezza. Loro e delle altre persone […] Io da sempre sostengo e promuovo l’importanza del gioco, dell’allegria. Della spensieratezza. Se però impediamo ai più piccoli di giocare come vogliono, come possiamo pensare che crescano felici?“.

Articolo Precedente

Jovanotti replica a Mario Tozzi: “Non ho niente di cui pentirmi”. E incalza: “Gli econazisti sono mitomani pericolosi”

next
Articolo Successivo

Tommy Lee, nudo integrale su Instagram. La foto che spiazza i fan

next