“Foto di Proxima Centauri, la stella più vicina al Sole, situata a 4,2 anni luce da noi. È stata presa dal JWST. Questo livello di dettaglio… Un nuovo mondo si svela giorno dopo giorno”. Con queste parole su Twitter Étienne Klein, celebre fisico e direttore della Commissione francese per le energie alternative e l’energia atomica, aveva mostrato ai follower quella che doveva essere un’immagine spettacolare di Proxima Centauri fatta dal telescopio. E invece si trattava di una burla. Si trattava, infatti, di una fetta di salame piccante. Pochi giorni dopo si è scusato sui social per aver ingannato i propri seguaci, ma ha spiegato perché lo ha fatto: “Alla luce di alcuni commenti, mi sento in dovere di chiarire che questo tweet che mostra una presunta foto di Proxima Centauri era uno scherzo. Impariamo a diffidare tanto delle argomentazioni dell’autorità quanto dell’eloquenza spontanea di certe immagini”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aurora Ramazzotti alle donne: “Gli uomini non sanno dov’è la clitoride? Diteglielo, altrimenti è colpa vostra”

next
Articolo Successivo

Luca Barbarossa: “Non arrivavo a fine mese”. E quel consiglio di Morandi e Dalla che gli fece vincere Sanremo

next