Prima la separazione con tradimento tra Shakira e Piqué, poi l’addio shock tra Totti e la Blasi e ora ecco entrare a gamba tesa nella cronaca rosa la notizia dell’imminente divorzio tra Wanda Nara e Mauro Icardi. Una manna dal cielo per il gossip, va detto: una volta a dominare erano i flirt estivi più improbabili e gli amorazzi che duravano il tempo di un paio di paparazzate, in questo torrido agosto vincono invece a mani basse le rotture nelle famiglie dei calciatori. L’ultimo in ordine di tempo è “Maurito”, che dopo essere stato fatto fuori dal PSG, rischia anche di essere accompagnato fuori dalla porta di casa dalla moglie manager.

MAURO ICARDI SMENTISCE LE VOCI SUL DIVORZIO – La bomba era scoppiata ventiquattro ore fa, quando un programma della tv argentina aveva diffuso un audio in cui si sentiva Wanda Nara pronunciare parole definitive sulla fine del matrimonio con Mauro Icardi. “Sono venuta in Argentina perché sto divorziando da Mauro. Sto organizzando il divorzio al momento, Starò ancora qualche giorno e poi torno a prendere tutto il necessario. Sto organizzando le cose per il divorzio perché non ne posso più“, spiegava la manager e imprenditrice nel settore del beauty. Ecco però arrivare immancabile, e un po’ prevedibile, la smentita di Icardi, che via Instagram ha sentenziato: “Non so chi mi fa più pena, se chi inventa cose sulla mia vita o chi ci crede“.

LO STRANO SILENZIO DI WANDA NARA – Se l’obiettivo di Icardi era stroncare sul nascere il gossip sul divorzio, non gli basterà questa frase lapidaria per riuscirci. La crisi del resto ha radici lontane, gli alti e bassi della coppia riempiono le pagine dei giornali da anni e le prepotenti voci sul tradimento di lui – scoppiate lo scorso ottobre – hanno alimentato ancora di più l’instabilità della coppia. Sui social hanno continuato a mostrarsi come una famiglia felice, ma la realtà sarebbe ben diversa, come dimostra l’audio rubato a Wanda Nara. La quale in tutto questo tace: Icardi l’ha taggata nelle sue ultime storie, ma lei si è ben guardata dal condividerle, quasi a prendere le distanze da questa strampalata mossa mediatica. La soap è solo all’inizio: del resto, nel bene o nel male l’importante è che se ne parli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fedez stronca Stefano De Martino: “Tornare agli anni ’60? Soffro di analfabetismo di ritorno, quindi no”. E Tananai rincara la dose

next
Articolo Successivo

Kevin Spacey dovrà risarcire 31 milioni di dollari ai produttori di “House of Cards”: “Grave danno allo show”

next