Sembra uno scherzo di cattivo gusto o una trovata imbarazzante di un regista particolarmente “ispirato”. Invece, è pura realtà. Secondo quanto riportato in uno studio pubblicato sull’American Journal of Case Reports, un uomo di 72 anni ha ricevuto una diagnosi di “scroto che fischia”. Un caso più unico che raro, (in gergo medico assimilabile allo pneumoscroto) studiato e descritto da un gruppo di medici del Dipartimento di Medicina interna della Wright State University di Dayton, in Ohio. L’anziano signore è corso in ospedale con difficoltà respiratorie, emettendo un singolare e strambo sibilo dalla sacca scrotale.

Giunto al pronto soccorso, è stato sottoposto a una radiografia del torace, che ha mostrato un accumulo di aria tra i polmoni e la parete toracica, nella cavità della parte centrale del torace e nei tessuti appena sotto la pelle dell’addome, del perineo e dello scroto. Una ferita aperta lungo lo scroto – dovuta a un intervento chirurgico ai testicoli a cui l’uomo si era sottoposto di recente –, inoltre, permetteva all’aria intrappolata di uscire liberamente. Niente di grave, alla fine. I medici sono riusciti a inserire tubi toracici bilaterali e drenaggi sottocutanei per eliminare l’aria accumulata intorno ai polmoni e nei tessuti dell’addome. L’aria dello spazio perineale e delle cosce, invece, ha necessitato di un intervento chirurgico allo scroto, che si è rivelato determinante.

Non è chiaro ancora, neanche ai medici, come questo quadro clinico si sia verificato. “L’origine dell’aria è dovuta principalmente a un trauma, ma lo pneumoscroto spontaneo può svilupparsi da cause gastrointestinali o polmonari. Tuttavia, lo pneumoscroto nell’ambito di una ferita scrotale, che consente all’aria di passare liberamente all’esterno del corpo, non era stato precedentemente mai documentato in letteratura”, hanno spiegato gli autori dell’analisi del caso. Un evento curioso, inusuale, che spiana la strada a ulteriori studi sul corpo umano.

Articolo Precedente

L’azienda gli paga lo stipendio 330 volte per errore, lui incassa tutto e poi si dimette dandosi alla fuga: è ricercato

next
Articolo Successivo

Arriva la birra prodotta con l’acqua di fogna, l’idea ecologista: “L’ho assaggiata, non avrei mai detto che è fatta di acqua del gabinetto”

next