Vittorio Sgarbi forse è arrivato un po’ tardi ma tant’è. C’è sempre tempo per riattizzare una polemica. E così il critico ha voluto dire la sua sul “caso Fedez e Strehler”. I fatti. Tutto ha inizio in una puntata di Muschio Selvaggio. L’ospite del cantante è Gerry Scotti che, ad un certo punto, nel corso della conversazione, cita Giorgio Strehler, grandissimo regista teatrale, icona della cultura del nostro paese. Fedez non sa chi sia. Per altro, a Milano è difficile non vedere il teatro Strehler (il Piccolo Teatro): che Fedez non ci sia mai passato davanti? Eppure è in una zona che probabilmente ha frequentato. Almeno quello, una lucina… Va be’. Andiamo avanti. “Chi cazz è?”, esclama Fedez. Ebbene, Vittorio Sgarbi non ci sta, nonostante in moltissimi abbiano commentato che “ci può stare non saperlo”, scrive: “Strehler è stato uno dei più grandi registi teatrali italiani. Ha fondato “Il Piccolo Teatro” di Milano. Durante la seconda guerra mondiale è stato catturato e incarcerato dai nazisti. È stato ed è, insomma, uno dei padri nobili della cultura italiana. Anzi, di quella europea: è stato insignito della Legion d’onore, la massima onorificenza attribuita dalla Repubblica Francese. La domanda, però, è un’altra: chi ca…o è Fedez? Sindaco di Milano, fatti ridare indietro l’Ambrogino d’Oro!“, il post su Facebook.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

I Rolling Stones chiamano una pizzeria milanese e ordinano… No, no una pizza. Il video della consegna

next
Articolo Successivo

Guida una Smart a 12 anni, video virale su Tik Tok: 6 mila euro di multa ai genitori

next