Joe Bastianich punta sulla cannabis. L’ex giudice di Masterchef è entrato in FlowerFarm, uno dei più importanti coltivatori in Italia: “Vedremo presto la cannabis anche come protagonista in cucina”, spiega l’imprenditore in un’intervista al quotidiano Repubblica. La marijuana senza Thc “ha ottime qualità organolettiche che la rendono un vero e proprio healty food. Con Massimo, Sidney e Alessandro, soci fondatori di Flower Farm, abbiamo costituito una nuova società, la Flower Farm Food, e stiamo formulando una serie di prodotti sia food che beverage con particolare attenzione verso gli aromi naturali della pianta che possono conferire tutta una serie di sapori e proprietà nutritive ai piatti. Non posso svelarvi ancora molto. Ma ne sentirete parlare presto”.

Nell’attesa, l’ex giudice di Italia’s got talent ha lanciato anche una linea di prodotti per il corpo a base di Cbd: “La linea di skincare si chiama Flower Bloom. I cristalli di Cbd agiscono in sinergia con ingredienti idratanti, rigeneranti e antietà, come l’acido ialuronico e le cellule staminali ricavate da uva acerba. I cristalli di Cbd hanno virtù antinfiammatorie e proprietà antiossidanti, che permettono alla pelle di mantenersi idratata, luminosa e in salute”.

Un mercato, quello della cannabis legale, già esploso da tempo in America, Bastianich assicura che non si tratta solo di business: “Si tratta anche di benessere. Pure la comunità scientifica internazionale ne ha riconosciuto gli effetti benefici per diverse patologie. E poi c’è il tema, a cui sono molto legato da tempo, della sostenibilità ambientale per gli infiniti utilizzi della pianta. Credo sia un prodotto naturale tra i più versatili e sostenibili possibili, che quindi rappresenta il futuro, sia per il benessere delle persone e dell’ambiente, sia a livello economico, per l’impulso che offre all’economia, all’occupazione. Ha tutto lo spazio per diventare un’altra eccellenza del made in Italy di qualità“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Al Bano Carrisi rivela: “Il mio esame di maturità? Sono stato bocciato al secondo anno e mi sono fermato”

next
Articolo Successivo

Bill Cosby condannato per violenza sessuale su una minorenne: “Ha abusato di una 16enne”. I suoi legali annunciano il ricorso

next