Dopo due rinvii a causa della pandemia, finalmente ieri sera Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini si sono riunite sullo stesso palco della RCF Arena Reggio Emilia (Campovolo) per l’atteso evento “Una, Nessuna, Centomila, Il Concerto”. Un grande concerto-evento, fortemente voluto da tutte e sette le artiste per raccogliere fondi destinati a 7 centri antiviolenza, scelti e selezionati soprattutto nel Centro-Sud. Centomila i fan presenti provenienti da tutta Italia (il 75% arrivava da fuori dall’Emilia Romagna e alcuni si sono organizzati con 200 bus per gli spostamenti) e già in fila dalle prime ore del giorno, sotto il sole caldo di metà giugno, per accedere ai primi posti e applaudire le artiste.

L’altro messaggio molto importante di solidarietà è stata la presenza di 7 colleghi artisti ad affiancare le protagoniste dell’evento. Caparezza è salito sul palco insieme a Fiorella Mannoia, Brunori Sas con Emma, Diodato con Alessandra Amoroso, i Sottotono con Giorgia, Tommaso Paradiso con Elisa, Coez con Gianna Nannini e Eros Ramazzotti con Laura Pausini. In tutto 7 cambi palco e la presenza di 54 tra musicisti e coristi per 7 veri e propri mini concerti. Incasso confermato a 5.759.724 di euro, di cui quasi due milioni verranno devoluti ai centri: 228.750 euro per ognuna delle sette organizzazioni. Purtroppo, al momento, non sono previste trasmissioni in tv di quanto girato in 4k. Sarebbe davvero un peccato che chi non ha potuto partecipare non possa godere un briciolo di un evento che è stato unico e magico.

IL CONCERTO TRA HIT E SORPRESE – Un grande concerto di oltre sei ore (è iniziato alle 19:30) con un set distinto per ogni artista, che si è esibita con la propria band e le canzoni più belle del proprio repertorio. Un grande karaoke collettivo che ha emozionato i 100mila presenti dalla prima all’ultima nota. Tra i momenti più toccanti proprio l’inizio dello show con Fiorella Mannoia con “Sally” di Vasco Rossi. Poi su “Il peso del coraggio” ha detto: “Questa canzone, in questo momento, è un pugno nello stomaco, dedicato ai potenti. E chiunque siano questi potenti, sono tutti dei criminali e mi fanno tutti schifo”. Carica rock e scatenatissima Emma che ha scaldato il pubblico con “Amami”, “La mia città” e si è commossa nel duetto con Brunori Sas su “Luci Blu”. “Il cambiamento parte da noi. Le rivoluzioni non si fanno sul divano ma sotto il palco”, ha tuonato la cantautrice. Poi Alessandra Amoroso ha fatto un appello all’unità e all’essere solidali gli uni con gli altri, in nome dell’amore. Intenso il duetto con Diodato su “Fai Rumore”. Immancabili le hit “Vivere a Colori”, “Immobile” e “Comunque Andare”. Giorgia incanta con la sua forza soul assieme ai Sottotono su “Turn Your Lights Down Low” di Bob Marley e la chiusura da brividi su “Di sole e d’azzurro”, dopo aver cantato alcuni dei suoi maggiori successi e, a cappella, “E poi”, richiesta dal pubblico. “Grazie per essere venuti qui nonostante siano passati due anni e per aver donato ad una causa importante”, ha detto l’artista. Elisa, in chiusura del suo set, ha voluto omaggiare Luciano Ligabue con due hit come “Gli ostacoli del cuore” e “A modo tuo”, cantante a squarciagola dal pubblico. Gianna Nannini ha tuonato con il rock dall’inizio alla fine del suo set con brani come “Fotoromanza”, “America”, “Latin Lover” e “Bello e Impossibile”. Laura Pausini ha aperto un set a parte tra ballerini e super band per sottolineare, in chiusura, l’importanza di denunciare le violenze. In scaletta hit come “Invece No”, “Resta In Ascolto”, “Come Se Non Fosse Stato Mai Amore” e “Tra Te e Il Mare”. Chiusura corale con “You’ve Got A Friend” di Carole King.

FIORELLA MANNOIA: “CI SARANNO ALTRI EVENTI PER LE DONNE” – “Dall’inizio dell’anno sono state uccise 20 donne, 118 sono state ammazzate lo scorso anno. – ha affermato Fiorella Mannoia – Sono numeri importanti. Per questo continueremo a concentrarci su questo problema. Non sarà l’unico concerto su questo tema e continueremo a portare avanti il progetto per cercare a portare avanti più fondi possibili. Non sarà un evento musicale isolato. Magari al prossimo evento, ci saranno altre cantanti”. Con Caparezza l’artista ha cantato “Generale” e “Vieni a ballare in Puglia”. Caparezza ha spiegato: “Le guerre sono una costante e gli artisti cercano di raccontarla con la loro sensibilità. Abbiamo scelto Generale perché è una canzone pacifista”.

LAURA PAUSINI: “IL NOSTRO GRIDO PER DIRE BASTA!” – “Questo concerto-evento è il nostro grido per dire davvero basta. La violenza contro le donne è un argomento che riempie i quotidiani purtroppo, tra denunce e morti. Noi possiamo manifestare attraverso i concerti ed è per questo che ho voluto per il mio momento live i contributi (in video) di amici provenienti dai diversi campi artistici, da Roberto Bolle ad Alessandro Cattelan fino a Luca Argentero. Ci sarà anche un corpo di ballo proveniente da diverse scuole di ballo della zona. Ho voluto anche che fosse riprodotto l’audio di una telefonata vera di una donna disperata che ha cercato aiuto al Centro Antiviolenza Cadmi. Ho scelto anche canzoni incazzate che stimolassero una reazione e parlassero di speranza. Penso che solo chi si avvicina a momenti di disperazione possa capire cosa accade a queste donne. Una mia fan aveva il mio cellulare e una sera mi ha chiamata mentre subiva violenza. Abbiamo mandato la polizia a casa sua. Sono stati momenti terribili e tutte queste donne devono poter contare sui centri. Non è un caso che abbiamo scelto di chiudere tutte assieme l’evento su ‘You’ve Got A Friend’ di Carole King, proprio per trasmettere il senso di unità e di unione”.

EMMA: “HO INVITATO BRUNORI CON UN SMS MA…” – “Sono emozionata e felice di essere qui. Ho chiamato con me Brunori Sas perché è un artista che stimo molto e non mi ha dato buca, nonostante siamo tutti impegnati su diversi fronti, dopo due anni di fermo. Ho proposto di cantare ‘Luci blu‘ assieme perché si presta ad un taglio cantautorale e per questo ho voluto rifarla in una versione diversa. Per me è emozionante che un uomo canti ‘E ti prenderò in braccio, senza stringere troppo…Per non farti male’”. Brunori Sas ha rivelato che Emma gli ha mandato un sms per invitarlo: “Mi ha scritto ‘Ciao sono Emma, se hai cinque minuti richiamami che devo dirti una cosa’. Ho pensato fosse mia cugina che si chiama Emma e le ho risposto dicendole di scrivermi perché stavo facendo le prove del tour. Lei mi ha risposto ‘ma certo lo capisco, scusami era per Campovolo’. Allora lì ho capito che non era mia cugina (ride, ndr)”.

ALESSANDRA AMOROSO: “RUBERÒ FAI RUMORE A DIODATO” – “Ho messo assieme le canzoni a cui tenevo di più. Sono felice di aver con me sul palco Diodato. Mi ha sempre emozionato sia al Festival di Sanremo e anche all’Arena di Verona quando ha cantato da solo ‘Fai Rumore‘ per Eurovision. È stato un pugno nello stomaco per me. Sono onorata di esserci con lui. Penso che gli ruberò ‘Fai rumore’ perché la sento molto nelle mie corde”. Il cantautore ha replicato: “Sono onorato di partecipare a una festa bella e consapevole. Mi piace l’energia che Alessandra mette sul palco”. I due artisti promettono di provare a collaborare assieme.

ELISA: “A MODO TUO A CAMPOVOLO CREA UNA MAGIA” – Per me è un privilegio cantare e suonare qui davanti a 100mila persone, dopo i miei eventi eco-sostenibili a Verona e i festeggiamenti, sempre a Campovolo, per i 30 anni della carriera di Ligabue. Mi ricordo i primi anni in cui facevo il Primo Maggio e mi sono esibita davanti a tante migliaia di persone. La sensazione è sempre quella. Ho deciso di chiudere il mio set con ‘A modo tuo’ non a caso. È una delle canzoni che inserisco a fine scaletta con ‘Gli ostacoli del cuore‘. È anche il brano che è nato poco distante da qui, a casa di Ligabue. Si crea sempre una atmosfera speciale quando la canto e mi sembrava giusto salutare così il mio pubblico”. Tommaso Paradiso ha ringraziato Elisa per aver scelto due pezzi che ha firmato “Da sola in the night” (che ha aperto il set) e “Non avere paura”: “Quando mi ha detto che avremmo cantato i miei pezzi mi ha reso orgoglioso”.

GIANNA NANNINI E GIORGIA: “TRA NOI ENERGIA RECIPROCA” – Gianna Nannini e Giorgia di nuovo assieme in conferenza stampa dopo il duetto “Salvami” del 2009. “A me piace unire la mia voce con quella di Giorgia, credo si sposino bene e non succede con nessuna. Mi piacerebbe ritrovarci assieme per scrivere qualcosa”, ha detto la Nannini che si è scatenata con il suo rock ma ha anche invitato Coez (“è molto bravo e per me rappresenta il nuovo nella musica italiana”). Giorgia ha voluto una scaletta di ritmo: “Volutamente non ci sono miei pezzi troppo malinconici così la gente può cantare sulle mie canzoni più ritmate. Ho inserito un classico ‘Gocce di memoria’ ma anche un immancabile successo di Bob Marley e un tuffo nell’hip hop coi Sottotono”. Le due sono felici di essere presenti ad un evento unico e di ritrovarsi: “Ci supportiamo e sosteniamo molto a vicenda”.

GLI INCASSI DEVOLUTI A SETTE CENTRI ANTI-VIOLENZA – In questi due anni di attesa sono state già fatte donazioni importanti di 200mila euro a favore del centro antiviolenza “Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate” (CADMI) e di 200mila euro a favore della Fondazione Pangea Onlus per il progetto “Emergenza Afghanistan”. Il resto dei proventi del concerto verranno erogati a sette centri antiviolenza, localizzati soprattutto nel Centro-Sud. La Vice Presidente della Casa Internazionale delle Donne, Giulia Minoli, ha individuato i centri e ha spiegato: “Molte scelte sono state fatte al Sud perché ci sono situazioni più difficili, dalla Sardegna alla Calabria. Nella Locride, ad esempio molte donne non sanno a quali strutture rivolgersi. Alcuni centri rischiavano la chiusura quindi la donazione di questo evento è molto importante”. Questi i sette centri scelti: Cooperativa Sociale E.V.A. (Casal di Principe – RC), Associazione Piccola Opera Papa Giovanni Onlus – Centro Antiviolenza e Casa Rifugio “Angela Morabito” (Ardore Marina – RC), Centro Antiviolenza “Telefono Donna” e Rifugio “Casa delle donne Ester Scardaccione” (Potenza), Centro Donna Lilith (Latina), Associazione Sud-Est Donne (Conversano – BA), Associazione Le Onde Onlus (Palermo) e Associazione Prospettiva Donna (Olbia).

LA SCALETTA DI UNA, NESSUNA, CENTOMILA – FIORELLA MANNOIA 1. Sally 2. Combattente 3. Il Peso Del Coraggio 4. Nessuna Conseguenza 5. Quello Che Le Donne Non Dicono 6. Generale (con Caparezza) 7. Vieni A Ballare In Puglia (con Caparezza) // EMMA 1. Amami 2. Sarò Libera 3. L’amore Non Mi Basta 4. La Mia Città 5. Luci Blu (con Brunori Sas) 6. La Verità (con Brunori Sas) 7. Stupida Allegria 8. Io Sono Bella 9. Fortuna 10. Ogni Volta È Così // ALESSANDRA AMOROSO 1. Immobile 2. Estranei A Partire Da Ieri 3. Stupida 4. Canzone Inutile (con Diodato) 5. Fai Rumore (con Diodato) 6. Comunque Andare 7. Sorriso Grande 8. Vivere A Colori // GIORGIA 1. Intro + Il Mio Giorno Migliore 2. Gocce Di Memoria 3. Credo 4. Non Mi Ami 5. Mastroianni (con Sottotono) 6. Turn Your Lights Down Low (con Sottotono) 7. Tu Mi Porti su 8. Di Sole e D’azzurro // ELISA 1. Da Sola In The Night (con Tommaso Paradiso) 2. Non Avere Paura (con Tommaso Paradiso) 3. Litoranea 4. O Forse Sei Tu 5. Anche Fragile 6. Luce 7. No Hero 8. Together 9. Gli Ostacoli del Cuore 10. A Modo Tuo // GIANNA NANNINI Intro 1. L’aria Sta Finendo 2. Fotoromanza 3. Motivo (Con Coez) 4. Come Nelle Canzoni (Con Coez) 5. America 6. Latin Lover 7. Bello E Impossibile 8. Sei Nell’anima 9. Meravigliosa Creatura // LAURA PAUSINI 1. Invece No 2. Resta In Ascolto 3. Come Se Non Fosse Stato Mai Amore 4. Tra Te E Il Mare 5. Frasi A Metà 6. Scatola 7. Più Bella Cosa (con Eros Ramazzotti) 8. Io Si 9. Simili – FINALE TUTTE ASSIEME You’ve Got A Friend di Carole King

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Johnny Depp sbarca su TikTok e ringrazia i suoi fan: “Siete i miei datori di lavoro”

next
Articolo Successivo

Malore tra il pubblico, Emma interrompe il concerto di Campovolo per far passare l’ambulanza: “Ragazzi, date una mano alla sicurezza”

next