“Questi arresti di candidati un giorno o due prima delle elezioni potevano anche aspettare due giorni dopo. Questa è sempre la storia della giustizia politicizzata che non è morta”. Silvio Berlusconi non si smentisce e dopo aver votato per i referendum sulla giustizia a Milano rompe il silenzio elettorale per attaccare i giudici per l’arresto dell’aspirante consigliere comunale forzista Pietro Polizzi e di quello di Fdi Francesco Lombardo. Entrambi sono accusati di scambio elettorale politico-mafioso. Polizzi è stato intercettato mentre, tra il resto, diceva ad Agostino Sansone della omonima famiglia fedelissima a Totò Riina: “Se sono potente io… siete potenti voialtri”. Dal leader di Forza Italia anche critiche indirette al capo dello Stato: se al Colle ci fosse stato lui, sostiene, avrebbe convinto Putinda cui due mesi fa si era detto “deluso” – a ritirare le truppe e non invadere l‘Ucraina. Salvo aggiungere che il presidente russo ha in effetti provato a chiamarlo, ma “ho fatto due telefonate all’inizio di questa operazione e non ho avuto risposte“.

“Voglio dire davvero cosa ho pensato. Se fossi stato presidente della Repubblica”, ha affermato il leader di Forza Italia, “avrei potuto andare e ripetere con Putin quello che ho fatto nel 2008“, con la situazione della Georgia. “Lo tenni al telefono cinque ore e gli dissi ‘sappi che se domani mattina invadi la Georgia divorzi dall’Unione Europea, dalla Nato e dagli Usa’. Alle 10 di mattina arrivò l’ordine da Mosca alla truppa di ritirarsi”. La partita per il Colle però è andata come si sa e “Putin non l’ho sentito di recente. Eravamo molto amici, ho fatto due telefonate all’inizio di questa operazione e non ho avuto risposte. Allora dopo questo mi sono astenuto da ulteriori tentativi”. Quanto al viaggio di Matteo Salvini a Mosca, pagato dall’ambasciata russa a cui poi il Carroccio ha restituito i soldi, secondo l’ex presidente del Consiglio “se ne fa un caso quando non c’è nessun caso da fare, tutte queste discussioni sono fuori posto, era un viaggio teso a dare una mano alla pace. L’ambasciata russa era intervenuta perché con l’Aeroflot c’erano somme in più da pagare, ma Salvini quando lo ha saputo ha restituito i soldi”.

Parlando dei referendum, Berlusconi ha aggiunto che “sono stati boicottati con il voto un giorno solo e col silenzio assoluto su molti giornali e sulla televisione di Stato, ma tanto col voto un giorno solo non saremmo arrivati a superare il 50%. E quindi c’è una precisa volontà di mantenere le cose come stanno”. Di cose da cambiare ne ha in mente una in particolare: “va affossata” la legge Severino, di cui viene appunto proposta l’abrogazione. Si tratta della norma in seguito alla quale è decaduto da senatore dopo la condanna definitiva a quattro anni per frode fiscale nel processo sui diritti tv Mediaset. “Per una cosa risibile“, è la sua interpretazione, “mi hanno condannato a sei anni di esclusione dalla vita politica. I servizi sociali mi sono piaciuti perché mi è sempre piaciuto aiutare gli altri. Ho fatto delle cose che mi facevano tornare a casa contento. Mi hanno buttato fuori dalla politica italiana per molti anni. Poi mi sono fatto eleggere e ho avuto moltissimi voti nel parlamento europeo dove lavoro per l’interesse dell’Italia e di tutta l’Europa”. Stando ai dati di ‘midterm’ sulla legislatura europea in corso pubblicati a gennaio da da VoteWatch e da Politico Berlusconi è stato il parlamentare europeo più assente: si è presentato alle votazioni meno di Ioannis Lagos, uno dei leader di Alba Dorata in carcere perché riconosciuto colpevole della costituzione di un’organizzazione criminale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Comunali, caos a Palermo: all’apertura dei seggi assenti 50 presidenti, 5 ore per sostituirli. Sotto accusa il mancato rinvio della finale Play-off. Lamorgese: “Gravissimo”

next