A un mese dal caso dei due bambini morti in Francia dopo una contaminazioni da batterio Escherichia coli delle pizze surgelate Buitoni-Fraîch’Up, lo scandalo dei prodotti del marchio della Nestlé si allarga. Questa volta, a finire sotto accusa è la ‘Bella Napoli‘, una seconda gamma di pizze industriali surgelate.

Secondo quanto riferito dal suo legale, una donna di 34 anni, residente a Perpignan – nel sud del Paese – si è ammalata dopo aver “consumato una pizza della gamma ‘Bella Napoli’. L’avvocato ha sporto denuncia per “lesioni colpose” contro il fabbricante. Da fine febbraio, in Francia è stata è stata rilevata una recrudescenza di casi di Shu (Sindromi emolitiche e uremiche) legate a infezioni da E-Coli. Secondo Santé Publique France – agenzia nazionale responsabile delle politiche sanitarie – i casi registrati sono 75 fra 1 e 18 anni di età.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, verso le sanzioni anche a Alina Kabaeva. L’ex ginnasta è la compagna di Vladimir Putin

next
Articolo Successivo

Israele, attacco terroristico a Elad: tre morti. La polizia: “Ci sono due aggressori in fuga”

next