Ha dell’incredibile quanto è accaduto in una casa di riposto a Shanghai. Nelle scorse settimane, la situazione in Cina si è fatta più caotica che mai, con una gestione della lotta al Covid che in tanti hanno criticato per la sua eccessiva durezza. In questo contesto, un anziano paziente di una struttura è stato considerato morto, pur non essendolo affatto. A scoprirlo alcuni addetti che, come si vede anche da un video apparso in rete, aprono la zip del sacco giallo contenente l’uomo e si rendono conto dell’incredibile errore: il morto è ancora vivo. Nel filmato, il medico e gli operatori, dopo aver discusso, riportano l’uomo dentro la casa di riposo.

Dopo che il governo municipale ha confermato l’incidente, la casa di cura si è prontamente scusata, dichiarando che il paziente, al momento, è in condizioni stabili. Tante le critiche anche sui social cinesi, d0ve gli abitanti di Shanghai, indignati, manifestano la loro rabbia: “Questo è omicidio”, scrive un utente, “La crisi di fiducia nella città sta diventando troppo grave”, replica un altro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Madre di due figli sposa la sua gatta di 5 anni (con tanto di cerimonia): “Non sono matta, ho un buon motivo”

next
Articolo Successivo

Perde il pene a causa di una grave infezione e i medici glielo fanno ricrescere sul braccio: dopo 12 anni l’operazione per rimetterlo a posto

next