La nota cantante brasiliana Viviane de Queiroz Pereira – in arte Pocah – ha voluto lanciare un appello ai suoi followers dal letto dell’ospedale dove è stata ricoverata dopo che ha trattenuto un peto perché era con il suo fidanzato. “Ragazze, non vergognatevi di liberarvi davanti al vostro ragazzo, perché ciò che è veramente imbarazzante è non lasciare dormire il vostro ragazzo perché state male, andare in ospedale con lui e sentire la diagnosi: ‘Gas intrappolati’“. È stata lei stessa a raccontare su Instagram quanto le è accaduto nelle scorse ore, per mettere in guardia i suoi 15,7 milioni di followers circa i rischi di un gesto apparentemente così innocuo.

“Mi sono svegliata alle 5:30 del mattino con forti dolori all’intestino e sono finita in ospedale“, ha iniziato a raccontare la cantante 27enne, come riferisce il New York Post. Quindi ha spiegato che i dolori non accennavano a passare, anzi: le fitte si sono fatte sempre più lancinanti, tanto da convincerla ad andare in ospedale. Lì i medici del pronto soccorso hanno subito capito quanto successo: a causarle i dolori era un accumulo di gas nell’intestino. Così, Viviane de Queiroz Pereira è stata ricoverata per aver preferito evitare l’imbarazzo di fare una “puzzetta” davanti al fidanzato. “Ora sono guarita e sto bene”, ha assicurato poi l’artista, raccomandandosi appunto con i suoi fan di non fare il suo stesso errore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Costantino della Gherardesca svela i segreti del nuovo “Pechino Express” in diretta con Claudia Rossi e Andrea Conti

next
Articolo Successivo

Vasco Rossi a Marracash: “Noi artisti siamo in collegamento mentale, io e te in particolare”. Il rapper: “Penso sempre alla forza della verità di quello che dici”

next