La moglie di un ricchissimo uomo d’affari ucraino è stata fermata alla frontiera con l’Ungheria diverse valigie contenenti oltre 30 milioni di dollari e oltre un milione di euro in contanti. È il Daily Mail a raccontare la vicenda di Anastasia Kotvitska, moglie dell’ex parlamentare ucraino Igor Kotvisky. Sono stati i doganieri ungheresi ubicati in un corridoio adibito all’espatrio dei rifugiati di guerra a rinvenire l’impressionante quantità di contanti nei bagagli della donna. La notizia sta girando parecchio su diverse testate tanto che Kotvitsky stesso, prima di chiudere il suo account sui social, ha voluto affermare che la moglie stava lasciando il paese per partorire negando però l’esistenza dell’ingente massa di contanti nelle valigie (“tutti i miei soldi sono depositati nelle banche ucraine”). Anche la 24enne Violetta, figlia della coppia ha smentito quelle che sono ad ora soltanto “voci” di una storia “falsa”.

Kovitsky è uno degli uomini d’affari più ricchi in Ucraina ed è stato anche parlamentare negli anni dieci per la forza nazionalista antirussa People’s front, prima che questa venisse soppiantata nei cuori degli elettori ucraini dalla lista fondata nel 2018 da Zelensky, quella Servant of the people, omonima del titolo della serie da lui interpretata in tv che nel 2019 a sbancato dal nulla il Parlamento ucraino. Kovitsky è stato uno degli accoliti dell’ex ministro degli interni Arsen Avakov rimasto in carica per una decina d’anni e gudicato anch’esso tra gli uomini più ricchi dell’Ucraina. Avakov è stato anche ministro degli Interni del governo Shmyhal, quello a guida Srervant of the people di Zelensky, ma nel 2020 dopo pochi mesi dall’incarico si è dimesso. Sulla moglie di Kovitsky è aperta un’indagine penale. Diverse testate internazionali segnalano che alla frontiera ungherese la corruzione dei funzionari per trasportare denaro fuori dall’Ucraina è all’ordine del giorno con percentuali che variano dall’1 al 3% sulla somma trafugata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

William e Kate, il tour nei Caraibi non sta andando come sperato: “Tornate nelle favole”. I Duchi travolti dalle proteste

next
Articolo Successivo

“Vladimir ferma questo incubo. Anche mio padre appoggia la guerra e questo mi spezza il cuore”: l’appello della star del cinema russo Maria Mashkova a Putin

next