Per l’estate, sebbene al momento non ci siano comunicazioni ufficiali, gli stadi e i grandi eventi dovrebbero riaprire a capienza piena al 100%, specie dopo la fine dello stato d’emergenza previsto per il 31 marzo. Ecco che arrivano le prime conferme internazionali sulla scia dei grandi concerti estivi: i Rolling Stones hanno annunciato l’unica tappa italiana del loro tour internazionale “Sixty”. Evidentemente ci sono state delle conferme interne e la produzione della storica band ha deciso di inserire Milano tra le date europee: 21 giugno allo Stadio San Siro. L’occasione è festeggiare il 60esimo anniversario di carriera in 14 live show negli stadi di 10 paesi europei. “Sixty” segue il successo del precedente tour internazionale “No Filter” con record di incassi in America, che ha visto nell’autunno 2021 la band registrare il sold out con più di mezzo milione di biglietti totali venduti solo negli States.

Il tour, prodotto da Concerts West/AEG Presents, partirà dallo Stadio Wanda Metropolitano di Madrid, per poi proseguire a Monaco di Baviera, Liverpool, Am- sterdam, Berna, Milano, Londra, Bruxelles, Vienna, Lione, Parigi, Gelsenkirchen e infine Stoccolma. Il 9 giugno la band farà ritorno in patria per una spettacolare performance allo Stadio Anfield, nel cuore di Liverpool. L’evento sarà per la rock band la prima volta in uno stadio della città inglese, dove Mick Jagger, Keith Richards e Ronnie Wood torneranno ad esibirsi dopo più di 50 anni. In scaletta non mancheranno i grandi classici come “Gimme Shelter”, “Paint It Black”, “Jumpin’ Jack Flash”, “Tumbling Dice”, “(I Can’t Get No) Satisfaction” e “Start Me Up”. Per questa nuova produzione sarà allestito sul palco imponente un innovativo sistema di luci e visual design. Svelata anche una nuova versione della iconica lingua dei Rolling Stones creata appositamente per il tour dal pluripremiato designer britannico Mark Norton.

I biglietti per l’unica data italiana del 21 giugno allo Stadio San Siro di Milano, saranno disponibili in prevendita da mercoledì marzo 16 alle ore 23:59 di giovedì 17 marzo per gli iscritti a My Live Nation e alla newsletter D’Alessandro e Galli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

FQ New Generation, la nostra rubrica sulla nuova musica da tenere d’occhio: Bresh, Nashley, Mandark

next
Articolo Successivo

Bryan Adams: “In aeroporto a Milano mi hanno trovato positivo al Covid, sono andato in ospedale e poi isolato in hotel per due settimane”

next