La 72° edizione del Festival della canzone italiana inizia tra poco più di ventiquattr’ore e tra gli artisti, cantanti, comici e presentatori chiamati alla kermesse sanremese c’è una categoria che non sta passando inosservata su web e social: i fantallenatori. Si, proprio così, perché anche quest’anno ad accompagnare l’appuntamento canoro più famoso d’Italia ci sarà il FantaSanremo, il gioco per appassionati e non, che nella scorsa edizione ha coinvolto cantanti e influencer, dove si può creare una propria squadra tra i 25 partecipanti e vincere in base alle loro performance sul palco dell’Ariston. “In poco più di due settimane abbiamo raggiunto quasi 70mila squadre ed oltre 10mila leghe, per il primo febbraio prevediamo di arrivare alle oltre 100mila iscrizioni – dichiara a FQMagazine Giacomo Piccinini, uno dei fondatori del gioco -. La novità di questa edizione sono le leghe, tornei paralleli a quello principale formati dagli utenti, dove ci si potrà sfidare tra amici”. Un’idea che strizza l’occhio agli influencer con il loro seguito; vi sono nomi come “Non è la Snai”, “Tutte le Mele di Ama”, “Sanremo Male”, quest’ultima creata dall’influencer Dariohead, conta 1/5 del totale iscritti delle altre. Anche la nota influencer Cristina Fogazzi (estetistacinica) ha formato la sua squadra del Fantasanremo: “Ho trovato l’iniziativa originale e divertente, ma partecipo anche per vincere!”, ha dichiarato a FQMagazine. E lo stesso Piccinini confida: “Uno dei nostri sogni nel cassetto è quello di condurre il DopoFestival!”.

Dopo il grande successo dell’edizione 2021 e del FantaEurovision – entrambe vinte dai Måneskin – molti dei cantanti, e non solo i più giovani, sono già in fermento sui social: “Tutti i vincitori di Sanremo Giovani hanno già letto sui social il regolamento del FantaSanremo – annuncia Piccinini – Ad esempio Tananai ha promesso in diretta instagram determinati bonus ai suoi fan. Come anche un’altra partecipante, Hu, del duo Highsnob e Hu, che ci conosce. Sappiamo perfino che Gianni Morandi conosce il FantaSanremo, infatti rispondendo ad alcuni fantallenatori ha detto di essere felice di stare nella loro squadra”. Tutto ha avuto inizio da un bar, anzi da un gruppo di amici al bar. FantaSanremo nasce nelle Marche da degli appassionati del festival che nel 2019 decidono di costituire la Giuria Microscopica volta ad esprimere valutazioni sulle performance degli artisti, con l’applicazione di bonus e malus, così da ottenere dei punteggi come nel più famoso fantacalcio.

Nel 2020 – l’ultimo festival senza pandemia – nasce la FIF (Federazione Italiana FantaSanremo) e viene stilato il regolamento ufficiale. I nostri si spostano da casa a quello che sarebbe diventato il loro sancta sanctorum, il Bar Corva da Papalina a Porto Sant’Elpidio. Per l’edizione del 2021, complice i lockdown, si cambiano le carte in tavola: nasce il sito ad iscrizione gratuita ed è subito un successo con quasi 50 mila squadre formate in pochi giorni da tutta Italia. La voce si rincorre giorno dopo giorno, coinvolgendo più piattaforme social, influencer, artisti, fino a raggiungere il Festival e i cantanti sul palco. Dal bar chiuso per il covid si passa al teatro e il nome Fantasanremo viene citato perfino dai Ferragnez su instagram, arrivando sul palco con le performance di Lo Stato Sociale e gli altri artisti in gara.

“Quest’anno il nostro sogno è quello di tornare nella nostra Casa FantaSanremo, cioè il Bar Corva da Papalina, ma portarlo direttamente all’Ariston, con un bancone ed un nostro spazio – afferma Piccinini -. Abbiamo ritoccato alcune parti del regolamento, aggiornandolo in riferimento agli artisti e alle co-conduttrici o co-conduttori di quest’anno”. Ma rassicura i fan più intransigenti: “Alcuni bonus “storici” sono rimasti, come ad esempio il +1000 punti della morte naturale sul palco, che diventano +500 se dovesse accadere durante la settimana. Ovviamente speriamo di non doverlo mai applicare!”. Come si gioca? Ogni giocatore che crea una squadra ha a disposizione 100 baudi, la moneta virtuale del FantaSanremo, per acquistare 5 artisti in gara. Una volta schierati tutti i propri cantanti si dovrà nominare un capitano. Le iscrizioni sono aperte fino a lunedì 31 gennaio 2022 alle ore 23:59. I bonus e i malus per ogni artista – che verranno raddoppiati per il cantante nominato capitano nella serata finale – si applicheranno dal primo minuto del Festival fino al termine della diretta della serata finale (ciò che avviene prima e dopo non verrà conteggiato).

“Oltre al nostro profilo instagram, dove faremo le dirette e inizieremo a seguire il Festival dalle 20:30 e poi durante le pubblicità, ci sarà anche un appuntamento pomeridiano su Tik Tok dove analizzeremo gli episodi VAR della giornata precedente con un moviolone”, spiega Piccini. Ma i fondatori si propongono di andare oltre il gioco: “Ci piacerebbe poter intervistare i cantanti, commentando i bonus e malus della loro performance. Chissà che non si possa fare”. La febbre da FantaSanremo ha valicato i confini del web arrivando perfino sulle cattedre delle università. Nel novembre scorso, infatti, è stato oggetto di tesi di laurea in marketing all’Università “Luiss” di Roma: Relatore del lavoro della laureanda Antonella Buccetti sul game branding è stato il giornalista del Tg1 Francesco Giorgino: “Siamo stati orgogliosi e felicissimi della cosa – commentano i fondatori -. E possiamo anticiparvi che torneremo in cattedra alla fine del festival grazie all’invito di alcune università che ci hanno proposto di presentare il caso FantaSanremo agli studenti”.

Articolo Precedente

Giancarlo Magalli nel cast di Don Matteo: “Sarò il Vescovo amico di Raoul Bova”

next
Articolo Successivo

Sanremo 2022, “Marco Mengoni super ospite della finale”. Ecco cosa ha postato il cantante

next