Dal paesino d’origine Grumolo delle Abbadesse (Vicenza) al palco del Teatro Ariston di Sanremo davanti a milioni di telespettatori. Quello di Sangiovanni è un sogno che si realizza ed è pronto a presentare “Farfalle”, un brano dal ritmo uptempo con un testo introspettivo, prodotto da Zef ed Itaca, team produttivo di Merk & Kremont. Un anno ricco di soddisfazioni se si considerano anche la vittoria nel circuito canto di “Amici di Maria De Filippi” lo scorso anno, il riconoscimento del singolo più venduto nel 2021 con “Malibù”, l’amore con Giulia Stabile e non solo. “Sono diventato zio di mia nipote Virginia. Ho trovato una persona che mi ama in un modo smisurato, non è scontato, è molto più difficile questo che fare sette dischi di platino. Ho cantato all’Arena di Verona per la prima volta. Sono entrato a fare parte di un ambiente di lavoro dove ci sono artisti che prima per me erano inarrivabili e adesso, invece, ci passo le serate”, ha raccontato a Vanity Fair.

“È stato magico quello che mi è successo, però quando sei così esposto, oltre all’amore ti arriva anche l’odio, e io ne ho ricevuto tantissimo. – ha continuato Sangiovanni – Insulti di ogni genere sui social per come mi vesto, per quello che scrivo. Mi hanno anche minacciato di morte e io mi sono fermato e mi sono chiesto: ma perché? È come se ci fosse un pezzo di mondo alla ricerca di qualcuno a cui dare le colpe di qualcosa. I cambiamenti che ho vissuto mi hanno dato moltissimo, però mi hanno anche fatto sentire più fragile. Ho dovuto cercare un nuovo equilibrio”. La paura più grande di Sangiovanni è quella di “morire, un pensiero che a volte non mi fa dormire. E poi, temo anche che non si riesca a trovare una via di uscita dal Covid. La situazione che stiamo vivendo sembra sempre meno temporanea, e ci sta cambiando. Tutti quelli della mia età sono stati privati di molte esperienze di condivisione, di tantissime ‘prime volte’. E questo è molto triste”.

Ma ci sono anche sogni importanti da realizzare: “Avere una casa tutta mia, con un grande giardino dove possa scodinzolare un cane che ancora non ho. E poi un altro, che riguarda tutti: un mondo in cui ci sia più amore, e meno ossessione per i valori legati al consumo e alla mercificazione”. Infine il apporto con Giulia Stabile va a gonfie vele: “Negli ultimi tempi abbiamo deciso di esporci meno sui social e abbiamo scoperto che la privacy è una cosa bellissima, perché possiamo vivere come una coppia normale, con le nostre dinamiche”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grande Fratello Vip, Sonia Bruganelli svela cosa fa Adriana Volpe dietro le quinte: “Pensa che io possa aver scoperto chissà quale segreto”

next
Articolo Successivo

Bill Gates, la nuova profezia: “La prossima pandemia più letale del Covid, il mondo deve essere preparato”

next