Giuliano Ferrara, il fondatore del quotidiano Il Foglio, è stato colpito da un infarto. È stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Misericordia di Grosseto, in Toscana. La prognosi è riservata: le sue condizioni sono molto gravi, ma stabili. È stato sottoposto d’urgenza a un intervento di angioplastica coronarica dall’equipe cardiologica guidata dal dottor Andrea Picchi. L’operazione è riuscita e il giornalista si trova nel reparto di terapia intensiva cardiologica. La famiglia, secondo quanto apprende l’Adnkronos, ha chiesto il massimo riserbo alla direzione dell’ospedale sulle condizioni del proprio congiunto. A quanto riferito dal Corriere della Sera, il giornalista, ex ministro ed ex parlamentare europeo, si è sentito male nella serata di giovedì 27 gennaio mentre si trovava nella sua casa a Scansano, in Maremma, dove da qualche tempo si è ritirato a vivere e dove gestisce anche un’azienda agricola.

Ferrara, 70 anni compiuti lo scorso 7 gennaio, anche se ha lasciato Roma continua a seguire le vicende politiche del Paese. L’ultimo tweet è di 18 ore fa, al termine di una lunga giornata per la corsa al Quirinale. “Se ho capito bene, bravo Salvini ci siamo n’est-ce pas?”, le sue parole. In occasione del suo 70esimo compleanno, scrisse una lettera al suo giornale in cui raccontò la sua vita “normale”: “Oggi ho settant’anni e il privilegio di non ricordare quasi niente”; “non pensavo di finire nella normalità, nel gusto del dettaglio, nella natura di stagione con rapide incursioni nella mia città di lunga durata, percorrendo ogni giorno la strada di ieri come un elegiaco in ritardo sugli appuntamenti, pieno di tempo da dissipare”. E ancora: “Ovviamente sono circondato dai morti. Me ne curo e dolgo, spesso ne scrivo per onorarli, amarli, ma non era in preventivo l’alluvione delle eulogie, quando fondammo un giornalino vitale che invecchia bene”.

Appena diffusasi la notizia del ricovero d’urgenza, il web si è immediatamente stretto attorno al giornalista. Decine i post di auguri per la guarigione del fondatore de Il Foglio, tra speranza e preoccupazione, dai politici ai colleghi fino alla gente comune che segue Ferrara da tanto tempo. “Un augurio di pronta guarigione a #giulianoferrara. Una grande penna e una grande testa del giornalismo e della politica italiana, a cui ha sempre partecipato con grande passione e impegno. Forza Giuliano, siamo con te!”, scrive il presidente di Italia Viva Ettore Rosato. “Vicino con affetto a #GiulianoFerrara, in queste ore di sofferenza. Forza, Giuliano. I tanti che ti vogliono bene sono con te!”, scrive Piero Fassino. “Forza Giulianone, siamo tutti con te!”, gli fa eco Guido Crosetto. Molti i colleghi che fanno sentire la propria vicinanza al giornalista. “Daje, Giulianone!”, scrive Andrea Purgatori. “Un Elefantino ha stoffa, tempra, coraggio. Tornerà presto, ne sono sicuro. Forza #GiulianoFerrara”, aggiunge il direttore de ‘La Stampa’ Massimo Giannini. “Ho appena letto… Forza Giuliano”, twitta la conduttrice Barbara D’Urso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2022, Beppe Vessicchio: “Ho il Covid, ho dovuto mandare un sostituto all’Ariston a fare le prove”

next
Articolo Successivo

Levante: “Non avevo la necessità di essere madre, ho scoperto tardi di essere incinta. Avevo paura fosse invalidante”

next