Ampiamente annunciato, ieri sera 24 gennaio Enrico Lucci ha debuttato come inviato di Striscia la Notizia (ottimi ascolti con 4.910.000 telespettatori e il 19.06% di share). “È entrato a far parte di Striscia il grande Enrico Lucci”, annuncia Ezio Greggio. E via col servizio nel quale il giornalista si occupa di Quirinale. “Lo aveva scritto anche nel celeberrimo tema delle elementari, per Berlusconi diventare Presidente della Repubblica era il ‘sogno da bambino”, inizia Lucci. Arriva Fedriga: “Ao’ begli amici che siete con Berlusconi eh? Da ragazzino se sognava il Quirinale s’è ritrovato in braccio a Zangrillo“. Continua così con Donzelli che però perde le staffe: “Smettila, non è una buffonata eleggere il presidente della Repubblica”. Lucci intercetta Fontana, Napoli, Fornaro. Arriva Conte: “Peppino, sei sicuro che ti seguono questi dei 5 Stelle?”, “Ti do del tu, posso visto che mi chiami ‘Peppino’?”, risponde l’ex premier. Ancora Lucci: “A me m’hanno detto che non te segue più manco tu moglie”, e Conte: “È vero perché ci siamo separati”. Arrivano ancora Bernini, Lupi, Tajani. E il servizio “Lucci style” è servito.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vince alla lotteria ma la mail finisce in spam: così una 55enne scopre per caso di aver vinto 3 milioni

next
Articolo Successivo

Un’alimentazione ricca di fibre migliora le difese immunitarie anti-cancro: il nuovo studio pubblicato da Science e le indicazioni dell’esperto

next