“Lo giuro su mio figlio, non sono io il terzo incomodo di questa storia“. Nina Moric rompe il silenzio dopo la rivelazione di un presunto triangolo amoroso tra Giacomo Urtis, Fabrizio Corona e una donna, identificata come la moglie del paparazzo. A far uscire la storia lo stesso concorrente del Grande Fratello Vip che all’interno della Casa ha raccontato la storia, senza fare nomi: “Io a letto con lui e la moglie guardava, poi io guardavo loro due”. Ci ha pensato poi lo stesso Corona a confermare i sospetti, pubblicato in una storia su Instagram una foto con il chirurgo estetico: “Amore mio grande unico e solo – ha scritto il re dei paparazzi – era un nostro segreto, dai”.

Moric, però, sentita da Dagospia, si è tirata fuori dal presunto triangolo, tirando invece in ballo Belen Rodriguez. “Io a quell’epoca ero già separata da Fabrizio Corona che stava già con Belen – spiega Moric – Ho conosciuto Giacomo Urtis in Sardegna nel 2005. Ero in vacanza ed ebbi un incidente in mare: fui morsa dalle meduse. In quell’occasione mi fu presentato come estetista e dermatologo. A quell’epoca era ancora etero e mi fece conoscere la sua fidanzata”. Quindi Moric prosegue: “Sesso a tre? Io ne so gestire a malapena uno, figuriamoci due! E poi mi viene il vomito al solo pensiero di vedere a letto Urtis e Fabrizio“. Insomma, a detta della modella, nessun coinvolgimento nel presunto triangolo. Ma allora perché Urtis ha raccontato questa storia? “Finché siamo stati insieme, Fabrizio neanche lo conosceva Urtis. – risponde Moric a Dagospia – Sì, Giacomo aveva il desiderio di agganciarlo ma sono diventati amici solo dopo dicembre 2008, quando noi ci siamo lasciati e Fabrizio stava già con Belen. Quindi non posso essere io la donna del triangolo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riccardo Cocciante festeggia 20 anni di “Notre Dame de Paris”: l’opera che nessuno voleva produrre riparte in tour

next
Articolo Successivo

Fabrizio Corona coinvolto in un incidente stradale sull’A1: scontro laterale con un’altra automobile

next