Le immagini delle telecamere di sorveglianza sono impressionanti: riprendono quattro donne – vestite in modo elegante – che escono indisturbate dal palazzo con valige, custodie per abiti e borse griffate portate a mano con nonchalance, come se stessero partendo per una vacanza. Peccato che tutto quel ben di Dio fosse in realtà il bottino del furto che avevano appena compiuto nella notte di Capodanno a casa di Martina Maccherone, 30 anni, head of influencer marketing di Westwing e influencer nota anche per essere una delle migliori amiche di Chiara Ferragni. È stata lei stessa a pubblicare i filmati delle ladre sul suo profilo Instagram, sfogandosi con i suoi follower: ora, in un’intervista al Corriere della Sera, ha raccontato quanto successo quella sera, mentre lei e il compagno Lorenzo con le due gemelle Ines e Ilde erano fuori a cena. “La casa è stata letteralmente svaligiata, hanno portato via tutto“, spiega Martina.

“Sembravano delle professioniste, non credo abbiano agito per fame o per necessità. Io e la mia famiglia eravamo fuori a festeggiare. I vicini che erano in casa stavano brindando all’anno nuovo e il custode ovviamente non era presente, data l’ora”. Le ladre hanno agito indisturbate e sono andate a colpo sicuro: in trenta minuti hanno preso tutte le valigie trovate in casa Maccherone e le hanno riempite con qualsiasi cosa. “Si sono tolte parecchi sfizi da donne. Oltre a rubare contanti, gioielli, borse di brand molto famosi e riconoscibili, hanno concluso facendo un giro nel mio bagno da cui hanno portato via il mio phon, la mia piastra ma anche creme, profumi, rossetti”. Ma non hanno risparmiato nemmeno il guardaroba delle bimbe, nate lo scorso maggio: “Vedere i loro cassetti vuoti è la cosa che mi ha destabilizzato di più. Non c’era più nulla, nemmeno i biberon e i porta-ciucci“.

Adesso Martina Maccherone non si sente più a suo agio a condividere su Instagram la sua vita come faceva prima: “I social nascono per una condivisione positiva ma tutto dipende dall’occhio di chi guarda. Nel mio caso, quella sera non avevo condiviso il fatto di essere fuori casa ma avevo solo postato dei piatti di quello che stavo mangiando. Poteva benissimo essere la mia tavola. Al momento non sto più postando sui social media perché non mi viene più spontaneo e naturale come prima. Non ho più un atteggiamento così “leggero” dopo aver subito un furto e una violazione così pesante della mia privacy”. Questo è solo l’ultimo di una serie di furti che hanno riguardato le case di vip e influencer a Milano negli ultimi mesi: tra novembre e dicembre, infatti, i ladri avevano già svaligiato le abitazioni di Chiara Biasi e Tommaso Zorzi, sempre in zona Porta Venezia. Ora è tutto nelle mani degli inquirenti che sono al lavoro per individuare i topi d’appartamento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Belén Rodriguez dimentica Antonino Spinalbese e si rivede con due ex: “Ecco con chi ha passato il Natale”

next