Un crollo è avvenuto nella notte nel cimitero di Poggioreale, a Napoli. Il cedimento ha interessato l’edificio di tre piani di una congrega in prossimità dell’emiciclo della parte più antica del cimitero. Un centinaio circa i loculi danneggiati. Il crollo è stato scoperto intorno alle 6 dai custodi del cimitero, che hanno allertato la Polizia locale, intervenuta con alcune pattuglie. Vigili del fuoco e Protezione civile comunale sono al lavoro per la messa in sicurezza dei loculi danneggiati. I tecnici stanno accertando se esistano collegamenti tra il cedimento e il vicino cantiere della linea 1 della Metropolitana.

Intanto la Procura di Napoli ha aperto un fascicolo e ha disposto il sequestro dell’area interessata. L’Assessorato ai cimiteri ha fatto sapere che resteranno chiusi gli accessi all’utenza del cimitero, che è così interdetto al pubblico. Le operazioni di polizia mortuaria all’interno del Cimitero monumentale sono sospese fino alla giornata di sabato 8 gennaio inclusa. “Gravissimo quanto accaduto – ha commentato l’assessore alla Mobilità del Comune di Napoli, Edoardo Cosenza – Sono rilevanti i danni che subisce il Comune: adesso pretendiamo la messa in sicurezza immediata dei luoghi e la salvaguardia dei resti all’interno del cimitero”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trento, albergatrice di Madonna di Campiglio positiva al Covid viola l’isolamento e accoglie i clienti in reception: denunciata

next
Articolo Successivo

Omicron sfugge ai tamponi rapidi, Rasi: “Quasi uno su due è un falso negativo, rischiano di diventare inutili”

next