Ha provato a raggirare i controlli in aeroporto esibendo il Green pass di un’altra persona, ma il suo stratagemma è stato scoperto e l’uomo è stato denunciato. Il 30enne, protagonista del tentativo nello scalo di Lamezia Terme, dovrà rispondere di sostituzione di persona. L’incongruenza tra quanto scritto nel Green pass e l’identità della persona che effettivamente si era presentato ai controlli non è sfuggita alla Polizia di Frontiera in servizio al varco di accesso alle presenze.

L’uomo, che aveva un volo prenotato per Milano Malpensa, ha mostrato il Green pass al personale della Sacal che verifica le carte d’imbarco e le certificazioni verdi di tutti i passeggeri. Ma gli ulteriori accertamenti effettuati dagli operatori della Polizia hanno consentito di delineare il proposito del passeggero di utilizzare illegittimamente il Green pass di un’altra persona per superare i controlli anti Covid e imbarcarsi sul volo diretto verso l’hub lombardo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Biella, va a fare il vaccino con un avambraccio in silicone per ottenere il Green pass: smascherato dall’infermiera e denunciato

next