Il governo “è pronto a intervenire di nuovo” per arginare il caro bollette. Lo ha detto il premier Mario Draghi, intervenendo all’evento ‘Lavoro ed Energia per una transizione sostenibile.”Per limitare i rincari nel breve periodo e aiutare in particolare le famiglie più povere, abbiamo stanziato 1,2 miliardi di euro a giugno e oltre 3 miliardi a settembre – ricorda -. Interveniamo in legge di bilancio e siamo pronti a continuare a farlo, con particolare attenzione per le fasce più deboli. Abbiamo chiesto alla Commissione europea di studiare soluzioni di medio periodo, ad esempio sul tema dello stoccaggio, per limitare le fluttuazioni di prezzo e i rischi per imprese e cittadini”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi, il Pd oltre il 21% ed è sempre primo partito. In calo Fratelli d’Italia, stabile il M5s

next
Articolo Successivo

Ex M5s Villarosa: “Sì a un nuovo partito, Di Battista sarà il leader. Conte? Se portasse il Movimento a quello di prima, lo voterei”

next