Non mi sono mai sentito così male, vorrei aver fatto il vaccino“. Secondo il Mirror sono queste le ultime parole che Glynn Steel ha detto alla moglie prima di morire. Il 55enne è morto di covid e la storia sta facendo il giro dei giornali inglesi: l’uomo, vegano e animalista, ha rifiutato il vaccino perché testato sugli animali. Siamo a Malvern nel Worcestershire e Steel è morto lo scorso 16 novembre dopo due settimane in terapia intensiva. “Ha implorato il vaccino quando era in terapia intensiva prima di andare in rianimazione, ma hanno detto che era troppo tardi. Ho pianto fino alla disidratazione ogni notte… È dover dire alle persone che lo amavano che non lo vedranno mai più, e vedere quel dolore in loro”, le parole della moglie Emma. Tra i piani per il futuro di Steel c’era quello di lasciare il lavoro e prendersi cura degli animali in un rifugio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Corriere ruba le PlayStation 5 che doveva consegnare e le rivende per 22mila euro: “Ho speso tutto nelle corse dei cavalli”

next
Articolo Successivo

Tredicenne spara a un bimbo di 5 anni e lo uccide: stavano registrando un video da pubblicare online

next