Ennesima vittoria di Angelina Jolie nell’ormai eterna battaglia legale con l’ex marito Brad Pitt in tribunale, iniziata dopo il loro divorzio nel 2016. La Corte Suprema della California ha respinto il ricorso presentato dall’attore per chiedere la custodia condivisa dei sei figli. Tutto è iniziato lo scorso maggio, quando il giudice privato della coppia aveva infatti provvisoriamente concesso l’affidamento congiunto dei cinque figli minori, due adottati (Pax, 17 anni e Zahara, 16 anni), e tre biologici, (Shiloh, 14 anni e i gemelli Knox e Vivienne di 12 anni) ma l’ex moglie aveva ottenuto con i suoi legali la squalifica del giudice, cosa che aveva di fatto annullato la sentenza sull’affidamento congiunto.

Così a settembre il divo di Hollywood aveva chiesto la revisione del caso alla Corte Suprema, nella speranza di riottenere l’affidamento congiunto che però non è arrivato. “Continueremo a fare tutto ciò che è legalmente possibile“, hanno detto a People gli avvocati di Pitt, che non ha nessuna intenzione di arrendersi. Intanto, Angelina Jolie si è fatta accompagnare in diverse occasioni sul red carpet dai figli: l’ultima, in ordine di tempo, è stata alla Festa del Cinema di Roma, dove è apparsa raggiante assieme alle figlie Zahara e Shiloh.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Ghali, concerto a sorpresa dalla finestra di McDonald’s in Piazza Duomo a Milano (FOTO)

next