Che Meghan Markle e il principe Harry non siano amati da tutti è ormai cosa nota. Che dietro a questo odio ci sia un’organizzazione, invece, è un’ipotesi che sta prendendo piede in queste ore. Stando a quanto riportato dall’Independent i Duchi di Sussex sarebbero stati presi di mira da una campagna di odio ben studiata e coordinata.

La società di analisi dei dati Bot Sentinel ha indagato sulla fonte dell’odio online contro di loro e ha scoperto che il 70% dei contenuti di odio originali rivolti alla coppia proviene da soli 55 account Twitter. Secondo Christopher Bouzy, amministratore delegato della piattaforma, si tratta di un’operazione orchestrata secondo certi canoni: “Il livello di sofisticazione è alto: le pagine agiscono in maniera coordinata e grazie ai loro 187.631 follower sono in grado di raggiungere circa 17 milioni di persone. Chi c’è dietro questi profili sa manipolare l’algoritmo di Twitter. Sa come evitare di essere identificato e bannato. È molto preparato ed è pagato per fare queste cose”, ha affermato. Il team di Twitter, una volta venuto a conoscenza del report di Bot Sentinel, ha dichiarato di aver avviato un’indagine interna e di aver sospeso gli account segnalati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez aspettano il quinto figlio”

next
Articolo Successivo

Squid Game, vietato vestirsi come i protagonisti della serie per Halloween

next