Si era speso in prima persona per far sì che il Ddl Zan fosse approvato e ora che è stata posta la parola ‘fine’ all’iter del testo, Fedez si è sfogato sui social: “Il ddl Zan è stato affossato, l’Italia continuerà ad essere uno degli ultimi paesi europei senza una legge contro l’omotransfobia”, ha scritto su Instagram. E ancora, con amara ironia: “Complimenti a voi tutti”. Poi si è scagliato contro Matteo Renzi: “Ma il Renzi che si proclamava paladino dei diritti civili è lo stesso che oggi pare sia volato in Arabia Saudita mentre si affossava il Ddl Zan? Per celebrare la libertà di parola organizziamo una partitella a scarabeo con Kim Jong-un? Gran tempismo. Comunque bravi tutti”. E ancora contro il leader di Italia Viva: “Un saluto al caro Renzi che ci ha trapanato i cogl***i per mesi e oggi pare fosse in Arabia Saudita (Paese in cui l’omosessualità è accettata con un piccolo prezzo da pagare… La pena di morte)”.

Anche la moglie Chiara Ferragni si è espressa: “Siamo governati da pagliacci senza pa**e“, ha scritto su Instagram commentando l’affossamento odierno del disegno di legge contro l’omotransfobia al Senato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aumento di disturbi sessuali, boom del sexting e più rapporti sadomaso: ecco come la pandemia sta cambiando il sesso per i giovani

next
Articolo Successivo

Denise Pipitone, Anna Corona ignara di essere intercettata: “Vuoi sapere chi è stato? Io e Giuseppe”

next