Uccisa a causa di quello che doveva essere uno scherzo. È la storia di una ragazza non ancora identificata che voleva spaventare il vicinato visto l’avvicinarsi della festa di Halloween. Si aggirava di sera tra le strade del suo quartiere travestita da fantasma quando è stata raggiunta da alcuni colpi di arma da fuoco. I fatti. È il 15 ottobre e siamo a Naucalpan de Juàrez, in Messico. Stando a quanto riportato dal Mirror, la giovane donna è stata uccisa in seguito alla reazione violenta di un vicino che le ha sparato e poi è fuggito per il panico, terrorizzato dalla visione della finta “Llorona”.

Si tratta di un fantasma che si narra vaghi senza pace piangendo i suoi figli morti. Secondo la tradizione latinoamericana, questa figura è condannata a peregrinare disperatamente per il mondo, in quanto si è macchiata della colpa di avere annegato i suoi due figli in un fiume dopo avere visto suo marito con un’altra donna. La vittima, che dovrebbe avere tra i 20 e i 25 anni, vagabondava per le strade urlando: “Ah i miei figli, i miei figli”. Fermato dalla polizia, l’uomo che ha sparato ha ammesso di aver agito d’impulso e di essere poi fuggito. Per ora nessuno è stato arrestato e le autorità statali hanno avviato un’indagine per fare chiarezza sulla vicenda.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sconosciuto si ferma con l’automobile di fronte casa sua, lui scende e gli spara. La vittima aveva 31 anni

next
Articolo Successivo

Panama, i primi passi delle tartarughe marine Hatchling dall’uovo verso l’Oceano – Video

next