Un tatuaggio “complementare” per suggellare ancora di più il loro legame indissolubile e segnare un nuovo inizio insieme. È quello che hanno fatto Ambra Angiolini e la figlia Jolanda, salita alla ribalta delle cronache per la sua presa di posizione contro Striscia la Notizia nella discussa rottura tra la madre e Massimiliano Allegri. “Un per sempre che non si poteva rifiutare”, ha commentato l’attrice pubblicando su Instagram alcune foto insieme alla figlia con il loro nuovo tatuaggio ben in vista. Sul braccio di Jolanda c’è una figura femminile che soffia verso il fiore tatuato invece sul braccio di Ambra, un soffione: quando mettono le loro braccia vicine, il disegno prende vita e acquisisce senso compiuto. “Alla fine mi ha convinta”, ha ammesso Ambra.

Tanti i commenti sotto al suo post, tra cui, in primis, quello di Jolanda: “Mami”, ha scritto semplicemente la ragazza. Pronta la risposta dell’attrice: “Tu e Leo, sono ricchissima“. Ma spicca anche il post di Francesco Renga, ex marito di Ambra e padre dei due ragazzi, che ironizza: “Vabbé…” con un’emoticon disperata, fingendosi contrario al tatuaggio.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Ambra Angiolini (@ambraofficial)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Come ti svento la rapina a mani nude, le telecamere di un minimarket hanno immortalato l’azione eroica e fulminea di un ex soldato

next
Articolo Successivo

X Factor 2021, Gianmaria porta sul palco del talent la cover di Rino Gaetano “Mio fratello è figlio unico”. L’emozione di Emma

next