La denuncia di Francesco Facchinetti per Conor McGregor è arrivata dopo i fatti della sera del 16 ottobre, quando il manager e volto tv è stato picchiato dal lottatore “senza un valido motivo”. Come fa notare il Corriere della Sera, in queste ore i due hanno qualcosa in comune e non è piacevole. Si tratta della morte dei loro cani. Ardi, il cagnolino di Facchinetti di 15 anni, è morto il 18 ottobre. Hugo, il “compagno più vicino” di McGregor il 20 ottobre. “Questa mattina, appena sveglio, sono venuto a salutarti come sempre. Poi sei andato dalla mamma e lì, nella casa dove sei cresciuto, hai deciso di andartene”, le parole su Instagram dell’imprenditore italiano. E anche il lottatore ha scelto il social per dire addio a Hugo: “Ho il cuore spezzato”, ha scritto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Barbero: ‘Perché le donne hanno meno successo? Chiediamoci se esistono differenze strutturali con l’uomo’. Polemica sui social: ‘Diversi? Nei neuroni’

next
Articolo Successivo

“Se tro**i come parcheggi…”: il biglietto lasciato sull’automobile di Andrea Iannone. Lui replica così

next