È morto in ospedale a causa che dell’acqua che aveva invaso i suoi polmoni. Un ragazzo di 14 anni è affogato dopo essere caduto in una vasca di depurazione, domenica a Castellanza, in provincia di Varese. Il giovane è stato recuperato in fin di vita dai sommozzatori dei vigili del fuoco ed è morto appena arrivato al policlinico di Legnano.

Come riporta Il Giorno, secondo una prima ricostruzione l’adolescente stava giocando a calcio con alcuni amici nei pressi di un impianto lavorativo in via Isonzo quando la palla è finita nella vasca. A quel punto lui si è tuffato per recuperarla ed è subito scomparso sotto l’acqua.

Erano da poco passate le 17 quando è stato lanciato l’allarme: sul posto sono subito arrivati i soccorritori dell’Areu (Agenzia regionale di emergenza e urgenza), che insieme a pompieri e sanitari hanno trovato il giovane in arresto cardiocircolatorio e lo hanno rianimato per poi trasportarlo in elisoccorso in ospedale. Un intervento che però non è bastato a salvargli la vita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brescia, 15enne uccisa da un colpo del fucile del padre: il fratello 13enne per errore ha premuto il grilletto. L’arma era incustodita

next
Articolo Successivo

No green pass al porto di Trieste, polizia sgombera i manifestanti con gli idranti: il video

next