Qui tutti hanno sparato su persone che non si potevano difendere. Questo non è né giornalismo, né democrazia”. Così, a sorpresa, a “Piazzapulita” (La7) Guido Crosetto, fondatore di Fratelli d’Italia e oggi presidente dell’Aiad (Federazione Aziende Italiane per l’Aerospazio, la Difesa e la Sicurezza), abbandona la trasmissione, dopo che il conduttore Corrado Formigli ha ripercorso le tappe dell’inchiesta di Fanpage sulla lobby nera nel partito guidato da Giorgia Meloni e ha spiegato che secondo la Procura di Milano le 100 ore di video integrale della testata non erano discordanti coi filmati pubblicati dallo stesso quotidiano online.

“Io ho ascoltato per un’ora la trasmissione – esordisce Crosetto – man mano che la sentivo, mi chiedevo: ‘Cosa ci faccio qua’? Io ho una grandissima stima nei confronti del giornalismo e una ancora più grande nei confronti della politica con la ‘p’ maiuscola e della democrazia. E penso che la democrazia si fondi sul confronto e non sui plotoni di esecuzione. Quando li vedo, mi dico che sarebbe giusto che si difendessero le persone che poi vengono uccise. Il plotone di esecuzione è quello che si è visto finora nella trasmissione nei confronti di Giorgia Meloni e dell’intero centrodestra. Il mio è un commento umano, non politico”.

E aggiunge: “Ho lasciato la politica 3 anni fa proprio perché non mi piaceva e mi sentivo al di sopra di questo modo becero di farla. Quindi, sono inadatto nel recitare il ruolo di foglia di fico. E faccio l’unica cosa che può fare una persona quando si sente inadatta: la saluto, mi scuso e me ne vado”.
“Ah, va bene, è un’uscita di scena un po’ teatrale“, replica Formigli.
“Siccome addormento i miei figli tutte le sere – risponde l’ex parlamentare – avrei preferito essere con loro a casa. Ho sbagliato io a venire da libero cittadino e da libero pensatore, non certo di centrosinistra ma staccato da ogni partito. Tutti hanno sparato su persone che non si potevano difendere. Questo non è né giornalismo, né democrazia”.
“Io non ho mai rincorso gli ospiti – commenta Formigli mentre Crosetto va via – però la sua mi sembra una posizione di debolezza. Mi dispiace perché non mi pare che sia accaduto nulla di grave”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Green pass, Bassetti a La7: “Lo si mantenga solo per attività ludiche e si metta obbligo vaccinale per molti lavori”. Scontro con portuale di Genova

next
Articolo Successivo

La democrazia è a rischio ma non certo per no green pass e assalti fascistoidi

next