Ottobre è il mese della prevenzione del cancro al seno. Nata nel 1992 negli Stati Uniti, per iniziativa di Evelyn Lauder, la Campagna Nastro Rosa tenta ogni anno di sensibilizzare soprattutto le più giovani su uno dei mali più diffusi nel mondo. Tra le prime cause di mortalità, più di 13 mila decessi nel 2018, rappresenta il 30,3% di tutti i tumori femminili. La conoscenza dei fattori di rischio e delle abitudini per limitarlo sono alcune delle armi più importanti per combatterlo. Enti e associazioni in tutta Italia hanno perciò organizzato eventi di informazione e di sostegno alla ricerca e alla diagnosi. Nel 2020 però, nonostante i casi siano stati 55mila, quasi il 54% degli screening e delle visite previste è stato rimandato o trascurato a causa dell’emergenza dovuta al Covid 19, secondo l’Osservatorio nazionale.

Lombardia – Milano e Brianza La Lilt (Lega italiana per la lotta ai tumori), come fa ormai da quasi 30 anni, ha messo in campo per l’Ottobre rosa una serie di iniziative a favore della cultura della prevenzione in tutte le regioni. In tutto 12 giornate saranno dedicate a visite senologiche e mammografie gratuite per le donne over 40 in un doppio ambulatorio ambulante, che si sposterà per entrambe le province lombarde. Qui le tappe.I l 23 ottobre, durante l’Open Day, con visite gratuite su appuntamento negli ambulatori dell’associazione in 106 province in tutta Italia. Si può prenotare chiamando il numero verde SOS Lilt 800 998877. Tante anche i momenti di sensibilizzazione, anche specifici per le donne di origine straniera: il 17 ottobre, alle ore 11.30 presso la Parrocchia Ortodossa Romena di Milano, si terrà un incontro in lingua, in collaborazione con il Centro di cooperazione internazionale sanitaria dell’Istituto Nazionale dei Tumori del capoluogo lombardo. Domenica 31 ottobre, alle ore 11.00, si terrà un altro incontro presso la scuola egiziana Nagib Mafuz di Milano è previsto un incontro in lingua araba. Il 13 ottobre è partita anche la campagna di crowdfunding “Join the Fight”, con una mostra fotografica, al via dal 19 al 31 ottobre in via Monte Napoleone: 16 scatti realizzati dal fotoreporter Giovanni Diffidenti, racconteranno le storie di chi combatte ogni giorno contro il tumore. La famosa strada della moda il 23 ottobre darà il via anche all’11esima edizione di Shopping in Rosa, in cui parte dei ricavi delle boutique aderenti saranno donate al Lilt. Il 16 e il 17 ottobre invece le piazze principali a Milano e Monza si illumineranno di rosa.

Lazio – La Regione Lazio, questo mese, offre alle donne tra i 45 e i 49 anni – non comprese dal programma di screening della Regione – una mammografia gratuita nelle strutture sanitarie che partecipano all’iniziativa, fino ad esaurimento della disponibilità. Il 16 ottobre 100 donne, in rappresentanza delle Aziende sanitarie del Lazio e degli Ospedali di Roma, attraverseranno insieme il Tevere per “RemaRoma per la vita“. L’evento sportivo in rosa promuove l’importanza della prevenzione dei tumori e il ruolo dello sport nella riabilitazione delle pazienti operate. Con il patrocinio del Coni, si terrà in occasione del convegno “Tumore della Mammella, Cura Ricostruzione & Sport“, presso l’Arcispedale Santo Spirito in Saxia, in cui si approfondiranno gli stessi temi.

Modena – Camminate per stimolare la pratica preventiva dell’esercizio fisico, incontri pubblici e monumenti che si illuminano di rosa sono le armi della città emiliana contro il cancro al seno. In ognuno dei sette Distretti sanitari l’Azienda USL di Modena ha organizzato iniziative per spiegare l’importanza dello screening utile a identificare precocemente la neoplasia ai primi stadi di sviluppo della malattia, quando il trattamento ha maggiori probabilità di essere efficace e meno invasivo. Qui tutte le info.

Firenze – Firenze in Rosa Onlus ha lanciato la campagna di sensibilizzazione “Bepink!”: l’intera città si tingerà di rosa per promuovere una cultura della prevenzione e l’importanza dei controlli periodici. La Fondazione Careggi e l’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi hanno deciso di partecipare all’iniziativa illuminando ogni sera, da lunedì 11 a domenica 17 ottobre, il nuovo Ingresso dell’azienda.

Valle d’Aosta – I monumenti della regione dal 13 ottobre si illuminano di viola e di rosa nelle giornate di informazione su salute, tumore al seno e ictus. Lo comunica l’assessorato della Sanità, Salute e Politiche sociali, di concerto con l’assessorato dei Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio della Valle d’Aosta.

Online – Dopo la giornata di sensibilizzazione del 13 ottobre, il “No bra day” (il giorno senza reggiseno), il 18 ottobre, per la Giornata della Consapevolezza sulla Ricostruzione Mammaria, Ieo (Istituto europeo oncologia) organizza un incontro sul web durante il quale gli specialisti saranno a disposizione per dialogare e confrontarsi con le pazienti e rispondere a dubbi e domande su ricostruzione mammaria e radioterapia.

Anci e Airc – Come ogni anno, le associazioni distribuiscono le tradizionali spille per sostenere e finanziare la ricerca e invitano i palazzi principali dei comuni italiani ad illuminarsi di rosa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Firenze, due gemelle transgender cambiano sesso lo stesso giorno: è la prima volta in Italia. “Nate maschi, ma siamo femmine da sempre”

next