L’offerta è intrigante, quasi non ci si crede. Cinque giorni di vacanza in un hotel di Rimini a 1 euro. Unica contropartita del maxi sconto, accettare di essere ripresi e mandati in diretta streaming per buona parte della giornata. La video chiamata arriva improvvisa su Whatsapp. “Buongiorno, ho ricevuto la sua candidatura per Stupido Hotel Live Show!”. Il candidato si trova spiazzato, senza trucco e parrucco, magari mentre è a fare la spesa o in pausa pranzo. Fabio Siva, titolare dello Stupido Hotel di Miramare a Rimini, ha già ricevuto 300 richieste in un paio di giorni, ma si stima che entro aprile ne arrivino almeno 10 mila.

Stupido Hotel Live Show è la vacanza per coppie (o single) di cinque giorni a 1 euro nella sua struttura a tre stelle. Come mai costa quanto un caffè ed è all inclusive? Perché i clienti che vi partecipano saranno protagonisti, dal 15 aprile al 1 settembre, di una video diretta per dodici ore al giorno. E messi in onda sulle pagine Facebook, You Tube, Istagram, Tik Tok, Twitch di Stupido Hotel. Una sorta di Grande Fratello nella riviera romagnola. “La differenza – spiega il titolare – è che da noi non ci saranno truccatori, regie studiate a tavolino, situazioni già impostate. Sarà tutto vero”.

Tre camere doppie comunicanti, tre coppie o gruppi misti di coppie o single. Uno spazio esterno in terrazza con Jacuzzi vista mare e barbecue. Ben accetti anche cani e gatti. “La nostra struttura è da sempre pet friendly, tanto che il soggiorno per animali è gratuito. Lo abbiamo deciso per evitare i numerosi abbandoni estivi di animali domestici”, racconta Siva. L’hotel, rivisitato dall’artista Raul Rece con stanze a tema e soluzioni molto creative, ospiterà al quarto piano le telecamere, la sala regia, lo speaker che commenterà la diretta streaming. Dalla colazione fino alla buonanotte, gli ospiti dell’evento saranno ripresi in momenti privati e comuni, interagendo fra loro quanto più possibile. Sei persone per volta con un cambio a rotazione.

Come funziona il casting? “E’ un po’ come sull’Arca di Noè – spiega Siva – Tutti sono benvoluti senza distinzione di status, genere, razza, professione, religione”. Mentre la selezione dello staff tecnico, e anche dello speaker, sta per essere ultimata, le richieste arrivano a flusso continuo: “L’idea mi è venuta a fine settembre – commenta il titolare – ma pochi giorni dopo la pubblicazione dello spot su Facebook c’erano già alcune centinaia di richieste. Credo che la fase del lockdown ci abbia abituati a essere protagonisti della rete. E ora questo ci appartiene”.

La struttura, a duecento metri dalla spiaggia di Bradipo (persino il nome della spiaggia è da cartoon, come il nome dell’Hotel) ha camere molto spaziose, docce con cromoterapia e si rivolge solo a maggiorenni. E’ naturale pensare che il nome sia ispirato all’omonima canzone di Vasco Rossi. Invece no. Il titolare cercava un nome libero a livello internazionale ma non riusciva proprio a trovarlo. “Come lo devo chiamare questo stupido hotel? – racconta – Ho chiesto allora a un amico e mi ha risposto di chiamarlo così, Stupido, perché di certo non esiste”. Persino Vasco si è complimentato per la scelta. Che Stupido Live Show funzioni per davvero o generi frustrazione come nel film The Circle, lo vedremo.

Fatto sta che Fabio Siva, sicuro della sua esperienza pregressa di organizzatore internazionale di eventi, ci crede ed è alla ricerca di sostenitori. Solo 180 turnazioni potranno essere realizzate e purtroppo i candidati con gatti e cani sono ancora pochi nonostante il novero di richieste. Il progetto vale l’investimento? “L’hotel vuoto durante la pandemia è stato dannoso. Senza alcuna gioia emotiva. Non questo evento, un’occasione emozionale per noi, per gli ospiti e per il pubblico che ci seguirà da casa”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marco Carrara si racconta a FQMagazine: “Da TvTalk alla conduzione di Timeline: a chi vuole fare tv dico di fare bene ogni cosa, anche la più piccola”

next
Articolo Successivo

Adele dimagrita di 30 chili in un anno, merito della dieta Sirt? Ecco cos’è e come funzionano le diete chetogeniche

next