È in corso lo sciopero generale di 24 ore indetto dal sindacato di base. Riguarda tutti i settori pubblici e privati del Paese, a cominciare dai trasporti. Si stanno tenendo manifestazioni in numerose città e un corteo a Roma. A Milano il servizio della metropolitana per il momento è regolare. Comunque garantiti gli spostamenti tra le 18 e le 21. A Roma è chiusa la metro C e c’è servizio ridotto sulle linee A e B. In città, la mobilitazione unita alla pioggia e ad alcune manifestazioni in corso, sta creando disagi alla circolazione, con traffico sostenuto in diverse aree. Chiusa anche la ferrovia Termini-Centocelle. La fascia protetta era tra le 5.30 e le 8.30 del mattino e nel pomeriggio dalle 17 alle 20.

Stesse fasce a Napoli dove sono ferme le funicolari centrale e Chiaia mentre sono regolari quella di Montesanto e la linea 1 della metro, ad eccezione della stazione IV Giornate, che è chiusa al pubblico. Cobas e Usb hanno bloccato per un’ora una rampa d’accesso all’autostrada nella zona Porto. Gli attivisti hanno dato il via alla loro protesta con un corteo partito da piazza Mancini. Chiedono, tra l’altro, riduzione del tempo di lavoro a parità di salario, un reddito universale, la rivalutazione delle pensioni, il rilancio dello Stato sociale, investimenti nella scuola nei trasporti.

Lo sciopero per i treni, hanno fatto sapere Trenitalia e Italo, è iniziato alle 21 di domenica sera e durerà fin

o alle 21 di oggi, ma saranno partiranno regolarmente le Frecce e gli Intercity di Trenitalia. Per quanto riguarda il trasporto regionale, sono garantiti i servizi essenziali nelle fasce orarie dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. Al momento però non si segnalano disagi sulle linee ferroviarie nella maggior parte delle regioni I collegamenti da Milano Cadorna all’aeroporto di Malpensa, ha fatto sapere Trenord, sono garantiti, ma senza fermate intermedie: sono stati istituiti due autobus sostitutivi, che partiranno da via Paleocapa 1.

Alitalia ha cancellato 127 voli, tra nazionali e internazionali. Come conseguenza delle soppressioni dei voli di oggi, la compagnia, in un comunicato, informa ha annullato anche 10 collegamenti già nella giornata di ieri ed altri 11 in quella di domani. Alitalia ha attivato un piano straordinario che prevede l’impiego di aerei più capienti per riprenotare i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili in giornata. I passeggeri coinvolti possono controllare su quale volo sono stati riprenotati collegandosi al sito www.alitalia.com e inserendo, nella sezione ‘i miei voli’ in home page, il proprio nome, cognome e il codice di prenotazione. I passeggeri che hanno acquistato un biglietto Alitalia per viaggiare oggi e anche nella prima mattina di domani, in caso di cancellazione del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione o chiedere il rimborso del biglietto senza alcuna penale fino al 14 ottobre. Il viaggio dovrà comunque essere completato entro giovedì.

In continuità con lo sciopero di oggi, come informano i sindacati di base in una nota congiunta, il prossimo sabato 16 ottobre si svolgerà un’assemblea nazionale a Roma presso il Csa Intifada, in via Casal Bruciato 15.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mense aziendali, l’allarme del sindacato: “Ottomila addetti, soprattutto donne, rimarranno senza stipendio e senza cassa integrazione. Il governo intervenga”

next
Articolo Successivo

Sciopero generale, a Napoli sindacati di base bloccano l’autostrada e gli accessi al porto

next