Enrico Michetti vuole Guido Bertolaso al suo fianco in caso di elezione. Il candidato del centrodestra – che sfiderà Roberto Gualtieri nei ballottaggi per la scelta del prossimo sindaco di Roma – ha tirato in ballo l’ex capo della Protezione Civile per un ruolo commissariale mirato a “risolvere i problemi” della città, come fatto in campagna elettorale già Carlo Calenda. Nello specifico, il riferimento di Michetti è a rifiuti e Giubileo: “Mi piacerebbe che Guido Bertolaso assumesse un ruolo commissariale per contribuire a risolvere i problemi di Roma, così come fece con il governo Berlusconi per risolvere l’emergenza rifiuti a Napoli e con il sindaco Rutelli e il governo Prodi per organizzare il Giubileo del 2000″, ha spiegato Michetti.

“Sono due problemi aperti anche oggi nella Capitale – prosegue – che peraltro si trova sull’orlo di una emergenza rifiuti e deve organizzare proprio il Giubileo del 2025. Sono pronto a proporre al governo il nome di Bertolaso per un incarico istituzionale di questo tipo”, ha aggiunto spiegando che, a suo avviso, l’ex capo della Protezione Civile è “probabilmente il miglior tecnico che abbiamo in Italia” e “sulla gestione commissariale credo che sia un numero uno al mondo”.

Bertolaso, che ha più volte declinato negli scorsi mesi la candidatura a sindaco della Capitale proposta da ambienti del centrodestra, “vanta un curriculum e delle esperienze in cui ha già dimostrato di saper fare, per cui è un profilo ideale per i problemi complessi di Roma”, ha detto ancora Michetti. “C’è questa vicenda importantissima per noi che è il Giubileo e ha bisogno di una professionalità adeguata – ha concluso – Bertolaso credo, per averlo già fatto, sia una persona assolutamente indicata per assolvere a quel ruolo con efficienza, competenza, esperienza e capacità”.

Il nome di Bertolaso, reduce dalla esperienza di consulente – e poi coordinatore della campagna vaccinale – nella Regione Lombardia di Fontana e Gallera, era stato proposto come commissario anche da un altro candidato sindaco, Carlo Calenda. Durante la campagna elettorale, il candidato dell’area riformista aveva detto in un’intervista a Chi: ” Vorrei subito Guido Bertolaso commissario straordinario e vicesindaco al decoro urbano. L’ho detto che chiamo soltanto i migliori”.

Ma se in quel caso Bertolaso aveva gentilmente declinato, non così di fronte alla chiamata di Michetti: “Se vincerà come mi auguro Enrico Michetti, mi metterò a disposizione per fare il commissario, perché significherebbe lavorare per il mio Paese. Per Roma, la mia città che amo tantissimo. Ovviamente, sempre gratis, come sto facendo adesso in Lombardia. E per Roma – sottolinea – lavorerei giorno e notte e oltre”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni comunali, una domanda alla politica liquida e a certi suoi personaggi

next
Articolo Successivo

Milano, ecco la nuova giunta Sala: ci sono due donne under 30 e i Verdi saranno all’Ambiente

next