Al ballottaggio il candidato del centrosinistra a Torino, Stefano Lo Russo, “non farà apparentamenti”. A dirlo è lo stesso candidato, tirando le somme dopo l’arrivo dei primi risultati che lo vedono al ballottaggio contro il candidato del centrodestra Paolo Damilano. “Non faremo apparentamenti con altre liste o partiti – spiega – ma ci rivolgeremo direttamente agli elettori di chi non è arrivato al ballottaggio, compresi gli elettori del Movimento 5 stelle”. La sfida, dice, non sarà semplice, perché “l’avversario è molto temibile” e ha dietro “partiti di destra che scaricheranno a Torino la loro rabbia”. Parlando dell’affluenza, Lo Russo continua: “L’astensione? È grave e in linea con quanto accaduto in Italia: c’è tanto da recuperare in termini di credibilità, oggi i cittadini chiedono impegno e dedizione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni 2021, fuorionda di Mentana su La7: “Chiedo a Sgarbi, persona mite e tranquilla, di aspettare la pubblicità”. Poi scoppia a ridere

next
Articolo Successivo

Elezioni 2021, il candidato Pd alle suppletive di Roma Casu: “Risultati dimostrano che la strada percorsa con Letta è quella giusta”

next