“Ero un ragazzo single. Avevo 52 anni o qualcosa del genere. Tutti noi stavamo invecchiando. Ho pensato: ‘Tutto quello che ho sono questi amici che in 35 anni mi hanno aiutato in un modo o nell’altro. Senza di loro non avrei niente di quello che ho. Se fossi investito da un autobus, sarebbero tutti nel testamento. Allora perché sto aspettando di essere investito da un autobus?'”. A dirlo è George Clooney che, in un’intervista a GQ in occasione della sua nomina a “Icona dell’anno”, ha rivelato i motivi che lo spinsero otto anni fa a regalare un milione di dollari a ciascuno dei suoi 14 migliori amici. Era già stato uno di loro, il suo socio in affari Rande Gerber, a parlare nel 2017 del gesto di generosità del divo di Hollywood, ma ora è lui stesso a ricordare quei momenti.

Clooney racconta di aver noleggiato un furgone per ritirare i contanti a Los Angeles, in una banca dove sapeva che avrebbe avuto a disposizione l’ingente somma di denaro. Ha messo un milione di dollari in ciascuna delle 14 valigette che si era procurato: “Gli addetti alla sicurezza di stavano ca**ndo addosso“, rivela Clooney spiegando di aver quindi dato appuntamento agli amici a casa sua l’indomani. “Ho mostrato una mappa indicando tutti i posti che ho avuto modo di vedere grazie a loro e li ho convinti ad accettare quei soldi”, ha concluso l’attore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manuela Arcuri rompe il silenzio sulle molestie sul set: “Depravati! Mi dicevano ‘fai vedere il seno’ e mi chiedevano di spogliarmi”

next