Jessica Rabbit indosserà l’impermeabile per coprire le avvenenti forme del corpo. Non siamo dalle recenti parti di una riscrittura della storia del cinema per appiattire ascissa e ordinata del senso (discutibile o meno) di un’opera filmica girata in un determinato periodo storico. Ma la “notizia” che in queste ore sta girando sui social statunitensi, ripresa da diverse testate europee, si iscrive comunque nel filone della trasformazione di icone e contenuti del cinema passato oggi considerati moralmente irrispettosi nell’ambito della rappresentazioni del corpo, della sessualità, del differente colore della pelle. È stato il portale di Yahoo, a sua volta riferendosi ad un articolo del quotidiano californiano Orange County Register, ad affermare che nel parco dei divertimenti Disneyland in California, il cartoon dell’attrazione dedicata al film di Robert Zemeckis – Chi ha incastrato Roger Rabbit? -, ovvero tal Car Toon Spin, vedrà una nuova versione animata di Jessica Rabbit.

Qualcuno lo ha chiamato un restyling, ma altri non è che la copertura del corpo dell’icona da pin-up che il film portò in auge a fine anni Ottanta: Jessica con un vestito attillatissimo a sottolinearne le forme e un seno che letteralmente scoppiava fuori dall’abito. Proprio perché Jessica diventerà protagonista di un nuovo racconto animato messo in scena nel parco di divertimenti, dove non sarà più la bellona ma una donna detective che accompagnerà il sempiterno Eddie Valiant (nel film interpretato da Bob Hoskins) ecco che non può andare in giro come entraineuse, ma pronta ad indossare un trench alla Bogart perfino con giacca e cravatta. Chiaro, ad oggi, ancora non ci sono foto ufficiali della trasformazione, ma la notizia che ha girato mezza America non è stata smentita dalla Disney.

Insomma, il film rimarrà com’era e nessuno ha avuto intenzione mai di modificarlo, ma il personaggio di Jessica Rabbit al di fuori di esso per una storia specifica indosserà un impermeabile. Poi ecco, magari ci sarà una storia dove diventerà panettiera, pilota di caccia, moglie di Bill Gates, con relativi cambio d’abito, ma si spera che la matrice originale rimanga quella pensata e voluta dalla ditta Zemeckis-Spielberg nel 1988. Infine, una piccola aggiuntina che arriva da un profilo Twitter amante del mondo Disney. Nell’immagine del cartoon Car Toon spin postata dall’utente Five Fires si evidenzia che Jessica Rabbit rapita che sbucava da un bagagliaio ora è scomparsa ed il bagagliaio è vuoto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chiara Ferragni: “Notte terribile, Vittoria è stata male per i denti”. Ecco cosa è successo

next
Articolo Successivo

Film porno girato di notte a Mondovì: la polemica dei cittadini per le immagini davanti alla chiesa. La polizia indaga

next