I Rolling Stones sono tornati sul palco del Gillette Stadium di Foxborough, nel Massachusetts, per il loro primo concerto senza il batterista Charlie Watts, deceduto il mese scorso all’età di 80 anni. Lo spettacolo era su invito e la band si è esibita in 15 brani davanti ad una platea di circa 300 persone. “È una notte un po’ commovente per noi perché è il primo tour in 59 anni che facciamo senza il nostro adorabile Charlie Watts”, così ha esordito Mick Jagger. “A tutti noi manca così tanto Charlie. Ci manca come band, ci manca come amico, sul palco e fuori dal palco. Abbiamo così tanti ricordi di Charlie, e sono sicuro che alcuni di voi che ci hanno visto prima hanno anche ricordi di Charlie. E spero che lo ricordiate come noi”, ha concluso brindando alla memoria di Watts con una bottiglia di birra

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Franco Battiato, La Voce del Padrone compie 40 anni. Il tastierista Destrieri: “Quella volta a San Giovanni Valdarno ci rendemmo conto…”

next
Articolo Successivo

Concerti e spettacoli, la grande ipocrisia. Gli organizzatori di live firmano un manifesto comune a Draghi: “Capienza piena come negli altri Paesi o sarà sciagura. Vogliamo un piano entro il 31 ottobre”

next