È morto Richard Buckley. Il celebre giornalista di moda e scrittore, marito dello stilista Tom Ford, si è spento domenica scorsa a Los Angeles all’età di 72 anni. A renderlo noto è il noto brand con una nota: “È con grande tristezza che Tom Ford annuncia la morte del suo amato marito Richard Buckley – si legge nel testo riportato dalle testate americane -. Richard è morto in pace nella loro casa di Los Angeles, con Tom e il figlio Jack al suo fianco. È morto per cause naturali dopo una lunga malattia”.

Classe 1948, Buckley è nato a Binghamton, New York, ed è cresciuto tra Stati Uniti, Francia e Germania. Ha frequentato l’Università del Maryland a Monaco di Baviera. Ha iniziato la sua carriera al ‘New York Magazine‘ nel 1979 per poi lavorare per ‘Women’s Wear Daily’, ‘Vanity Fair’, ‘Mirabella’ e ‘Vogue Hommes International’. Nel corso degli anni ha collaborato con colossi del giornalismo e dell’editoria di moda come John B. Fairchild, Tina Brown e Grace Mirabella, fino alla nomina a caporedattore di ‘Vogue Hommes International’ nel 1999. Nel 1986 conobbe a una sfilata lo stilista Tom Ford e se ne innamorò: da allora non si sono più lasciati. Nel 2014 si sono sposati e insieme hanno un figlio, Alexander John Buckley Ford, nato nel 2012.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Biella, la moglie torna a casa e scopre il marito con l’amante: va su tutte le furie e gli distrugge la Maserati da 200mila euro

next
Articolo Successivo

I supermercati più convenienti secondo Altroconsumo: ecco dove conviene fare la spesa, si risparmiano fino a 1720 euro

next