Il Festival di Sanremo 2022 – che si terrà da martedì 1 febbraio a sabato 5 febbraio – ripartirà con una piccola rivoluzione, già sperimentata con successo da Claudio Baglioni nel 2018. Scompare la categoria Nuove Proposte che avrà una sua finalissima a parte mercoledì 15 dicembre in prima serata su Rai Uno con due vincitori che accederanno di diritto alla categoria Big della kermesse. Nel dicembre 2018 portò molto bene a Mahmood (erano due i vincitori anche quell’anno, l’altro fu Einar di Amici) che vinse poi l’edizione 2019 del Festival con “Soldi”. “Sarà anche quest’anno una bella sfida e anche un privilegio scoprire e scovare degli artisti emergenti – ha dichiarato Amadeus – da lanciare e valorizzare nella diretta su Rai1 di dicembre. La musica italiana vive un momento di grande vitalità e come sempre la Rai è dalla parte degli artisti e dei giovani”.

Altra novità è la riduzione della fascia di età per partecipare a Sanremo Giovani: gli artisti dovranno aver compiuto 16 anni alla data dell’1 gennaio 2022 “e non dovranno altresì aver, alla stessa data, festeggiato il 30esimo compleanno (quindi il limite massimo sarà 29 anni compiuti)”. Inoltre i 30 artisti selezionati che accederanno alle audizioni dal vivo, assieme ai vincitori di Area Sanremo, dovranno proporre due brani inediti alla Commissione Musicale: uno sarà utilizzato per la gara delle Nuove Proposte mentre l’altro sarà inserito nella categoria Big.

I 12 artisti finalisti della serata del 15 dicembre saranno selezionati attraverso diversi esami: il primo step vede il direttore artistico impegnato nell’ascolto di tutti i brani in regola con i requisiti di partecipazione, poi la Commissione musicale, sempre capitanata da Amadeus procederà alla scelta dei 30 artisti che si esibiranno nelle audizioni dal vivo nella Sala A di via Asiago. In questa fase saranno selezionati 8 dei 12 finalisti di Sanremo Giovani. Gli altri quattro artisti che andranno a comporre il parterre della finalissima di dicembre saranno selezionati, sempre dalla Commissione musicale, tra i vincitori del contest Area Sanremo. Le case discografiche dovranno inviare all’organizzazione del Festival le domande di partecipazione dei propri artisti dal 16 settembre al 16 ottobre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vasco Rossi svela la copertina dell’album “Siamo Qui” e nel weekend ha già venduto oltre 60mila biglietti per l’evento speciale a Trento nel 2022

next
Articolo Successivo

“Con lo streaming crescono opportunità e ricavi”. Il Ceo di Fimi replica agli artisti e spiega i vantaggi del digitale

next