Estorsione aggravata dalle finalità mafiose e associazione a delinquere di stampo mafioso. Sono queste le accuse contestate a Gennaro Esposito, 34enne napoletano, ritenuto elemento di spicco del clan Mazzarella attivo a Napoli, arrestato la scorsa notte a Barcellona.
Sull’uomo, irreperibile dal luglio del 2020, pendevano due provvedimenti emessi dall’Autorità giudiziaria.

La scorsa notte nella città spagnola il F. A. S. Team Spagnolo, attivato dal Servizio di cooperazione internazionale di polizia italiano su precise indicazioni dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Napoli, ha arrestato Esposito, che era insieme alla compagna. La donna, che era partita da Napoli, lo aveva appena raggiunto. La localizzazione da parte dei militari dell’Arma è avvenuta nell’ambito di una indagine partita dal novembre scorso e coordinata dai magistrati della Dda di Napoli. Il 34enne è ora in carcere in attesa del provvedimento di estradizione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Green Pass, Locatelli: “L’estensione a 12 mesi è ragionevole. L’approvazione definitiva di Pfizer sia stimolo a vaccinarsi”

next
Articolo Successivo

Aci Castello, dopo l’omicidio Zappalà arrestato per stalking un 33enne che aspettava la ex fuori dal lavoro armato di coltello

next