È stato interrotto per il peggioramento delle condizioni meteo, legato all’arrivo sulle coste orientali dell’uragano Henri, il maxi concerto in corso Central Park a New York. Mancavano ancora oltre due ore alla fine del concerto, con le esibizioni delle star più attese come Bruce Springsteen, quando un forte vento e una pioggia battente hanno cominciato ad abbattersi su Manhattan
La folla di decine di migliaia di persone presenti all’evento è stata invitata a lasciare immediatamente il parco e a mettersi al riparo guadagnando l’uscita più vicina. “A causa dell’avvicinarsi di un peggioramento delle condizioni meteo tutti i partecipanti all’evento devono dirigersi con calma verso l’uscita a loro più vicina ed uscire dal parco”, è stato il messaggio della polizia di New York, che ha però invitato a evitare allarmismi e scene di panico, sottolineando come non si fosse di fronte a un’emergenza. “Per favore – è stato l’appello degli agenti – fatevi aiutare se serve dal nostro personale”. Poco prima l’inizio del concerto il sindaco Bill de Blasio aveva dichiarato lo stato di emergenza, ma allo stesso tempo dato il via libera alla kermesse. Massima allerta anche a Boston

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migliaia di contagi Covid alla finale degli Europei di calcio a Wembley: “Evento super-diffusore”. Lo studio inglese

next