“Sono per l’obbligo vaccinale per tutte le categorie pubbliche e che stanno vicine ai giovani, quindi anche insegnanti e medici“. Queste le parole del candidato sindaco del centrodestra a Milano, Luca Bernardo, sulla possibilità dell’introduzione dell’obbligo vaccinale per gli insegnanti al rientro in classe a settembre. A pochi minuti di distanza arriva però la netta presa di posizione contraria di Matteo Salvini, in visita con il pediatra a un banchetto della Lega a Milano, che dice di essere “contro ogni tipo di obbligatorietà. Non chiederò mai all’insegnante di mia figlia di mostrarmi il certificato di vaccinazione”, ha concluso il leader leghista.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, nel nuovo statuto la stella della Giustizia Sociale

next