C’è anche la rapper Chadia Rodriguez tra gli indagati della banda degli scippatori con lo spray al peperoncino. Il suo nome (all’anagrafe Chadia Darnak, ndr) compare infatti nell’avviso di chiusura dell’indagine sulle rapine con lo spray urticante legata ai fatti del 3 giugno 2017 in piazza San Carlo a Torino: secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i 53 indagati avrebbero messo a segno diverse rapine, tutte con lo stesso modus operandi, in concerti e discoteche non solo in Italia ma anche in Europa.

In particolare, la rapper 23enne è accusata di rapina in concorso in riferimento ad un solo episodio, avvenuto l’8 settembre del 2017 a Torino: secondo gli inquirenti lei e altri due uomini (tra cui Zaccaria El Fadili, già arrestato per piazza San Carlo) avrebbero prima chiesto un passaggio con una scusa ad un passante e poi lo avrebbero aggredito con lo spray rubandogli così una collanina d’oro e il cellulare. Poi avrebbero tentato di sottrargli anche l’auto ma senza riuscirci.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA PARTE DEGLI AVVOCATI DELL’ARTISTA

Da qualche giorno stiamo ricevendo richieste di commentare le notizie sul presunto coinvolgimento di Chadia Rodriguez in un’inchiesta torinese per fatti risalenti a quattro anni fa. Tutto quel che possiamo dire è che fino ad oggi non le è mai pervenuta alcuna notifica. Se e quando ciò dovesse accadere, conosceremo finalmente quale sarebbe l’ipotesi a suo carico e, qualunque dovesse essere, chiariremo senz’altro la sua posizione, ovviamente nelle sedi competenti.
avv. Maria Cristina Zanni, avv. Fabio Federico, avv. Leonardo Proni

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salmo dona 10mila piantine d’ulivo alla Sardegna colpita dagli incendi e ad aiutarlo chiama la Croce Rossa

next
Articolo Successivo

Lorenzo Zazzeri derubato al rientro a Firenze dalle Olimpiadi di Tokyo, l’appello ai ladri: “Disponibile anche a pagare un riscatto, sono disperato”

next