È stato trovato morto in casa. Aveva 44 anni l’attore napoletano Libero De Rienzo. Un amico, preoccupato per via delle mancate risposte al telefono, ha chiamato i carabinieri. Inutili i soccorsi, la morte è avvenuta in seguito a un infarto. De Rienzo viveva a Roma in zona Madonna del Riposo ma era molto legato a Napoli, dove era nato. Era sposato con la costumista Marcella Mosca e lascia due figli di 6 e 2 anni. Il papà di Libero, Fiore De Rienzo, era stato aiuto regista di Citto Maselli, noto regista e ancora prima partigiano capace di lasciare un segno politico sociale forte con le sue pellicole. Libero aveva seguito le orme del padre, la via del cinema, con successo: David di Donatello nel 2001 per Santa Maradona. In Fortapàsc di Marco Risi aveva interpretato il giornalista Giancarlo Siani. Protagonista in molti film, da ‘Smetto quando voglio’ (2014) a ‘A Tor Bella Monaca non piove mai’: “Il cinema è la mia passione – aveva detto durante un’intervista a NRCINEMANEWS – non credo che abbia senso fare una distinzione tra “comico”, “drammatico”, penso sia come per un giornalista, tu devi raccontare una storia triste e la sai raccontare, una storia allegra e la sai raccontare… È un bel lavoro, sono un privilegiato, sono fiero e orgoglioso“. Dopo i funerali (la cui data non e’ stata ancora fissata) sarà sepolto in Irpinia, accanto alla mamma. Libero era anche sceneggiatore. Nella pellicola Sangue – La morte non esiste era sia regista che attore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il tifoso inglese che si era tatuato la coppa degli Europei sulla gamba? La disperazione: “Gli italiani non mi danno tregua”

next
Articolo Successivo

Junior Cally: “Soffro di DOC, sono alcolista e dipendente dal sesso. Entro in rehab”

next