Attimi di paura nello studio di Reazione a Catena durante la puntata andata in onda ieri 30 giugno su Rai 1. Al rientro da una pubblicità, Marco Liorni ha dovuto interrompere il gioco. “Dicono che qualcuno abiti lì sopra, tipo il Gobbo di Notre Dame… ogni tanto butta qualcosa…“, ha detto il conduttore. Prima di ripartire con il gioco, Liorni ha scrutato nuovamente il soffitto cercando di capire cosa stesse accadendo. La gara è poi continuata con gli Alambicchi che sono arrivati al gioco finale con 5.250€ ma niente da fare. Le parole a disposizione erano “padre” e “campanello”. I campioni hanno scelto “colazione”, ma il termine vincente era “cognome”. “Vi ho visto in difficoltà.. invece a volte visivamente si può arrivare alla soluzione”, ha concluso il conduttore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Emma Marrone terrorizzata in volo: “Non prendevo un aereo da due anni. Chi mi conosce, sa”

next
Articolo Successivo

“Geni della longevità”: grazie a un mix di polifenoli si attivano e hanno un’azione antiossidante e antiaggregante. Ecco come

next