Attimi di tensione nel pomeriggio del 4 giugno negli stabilimenti della Ceva Logistics a Stradella, in provincia di Pavia dove era in corso un sit-in dei lavoratori indetto dal sindacato Si Cobas per protestare contro il piano di ristrutturazione aziendale che, secondo i manifestanti, dovrebbe prevedere l’esubero di 100 operatori della logistica. Circostanza smentita dall’azienda che in una nota di sabato 5 giugno scrive: “Non è previsto nessun tipo di licenziamento. Infatti, gli investimenti effettuati dall’azienda negli ultimi anni – tuttora in corso – hanno assicurato la continuità delle commesse e, di conseguenza, una sicurezza lavorativa per circa 700 persone”

I lavoratori hanno cercato di bloccare l’accesso ai tir con le merci da smistare. E la polizia, in tenuta antisommossa, ha sgomberato il presidio con i lacrimogeni. Come riporta la Provincia Pavese, nella ressa un’operaia di 27 anni e un lavoratore di 33 anni sono stati feriti e portati all’ospedale della città per accertamenti. “L’azienda desidera esprimere il proprio dispiacere relativamente agli eventi di ieri (venerdì, ndr)”, conclude la nota di Ceva Logistics.

Articolo aggiornato sabato 5 giugno alle ore 18.48

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Via libera all’assegno unico per i figli da luglio: da 30 a 217 euro a disoccupati e autonomi. Conte: “Misura introdotta da scorso governo”

next
Articolo Successivo

Stop allo smartworking al 50% per i dipendenti pubblici, Brunetta: “Cancellato l’obbligo”

next