Il decreto per il capitale umano della Pa “dà anche le regole per la selezione il reclutamento e la contrattualizzazione di alcune decine di migliaia di professionalità che saranno acquisite da tutti i titolari dei circa 300 progetti per spendere i miliardi” del recovery plan. A dirlo in conferenza stampa, il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta. “La cifra si saprà solo quando partiranno i singoli progetti”, ha spiegato ancora il ministro sottolineando che ci sarà però una piattaforma ad hoc per il reclutamento. “Ma da dove vengono queste professionalità? – ha specificato – Abbiamo messo in piedi un meccanismo innovativo con standard internazionali, prevedendo delle apposite piattaforme di reclutamento. Avremo un portale dentro cui arriveranno tutti i curriculum e attraverso questo portale verranno selezionati e poi messi a disposizione degli enti titolari dei progetti, perché possano sceglierli, contrattualizzare e farli lavorare con contratti a termine”. Un canale “innovativo”, ha sottolineato, sul modello di “Linkedin che è il più famoso”. Brunetta ha quindi sottolineato che tutti gli italiani saranno “invitati” a mettere i curricula nel portale “così che possano rendersi conto della loro formazione e della loro disponibilità a cambiare lavoro e lavorare nella Pa per la realizzazione del Pnrr”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Assunzioni nella Pa, la conferenza stampa del ministro Brunetta: segui la diretta tv

next
Articolo Successivo

Travaglio a La7: “Conte in Parlamento? No, farebbe bene a girare l’Italia come leader del M5s. Salvini? In grande difficoltà, dice bugie”

next