Non manca poi così tanto alla prossima stagione televisiva, anzi è già tutto in fase di preparazione. Dopo la notizia clamorosa del nuovo conduttore, sembra che la produzione di X Factor voglia dare una certa continuità al programma. Sui canali social ufficiali del programma ecco la giuria dell’edizione 2021 del talent di Sky, formata ancora una volta da: Mika, Emma Marrone, Manuel Agnelli e Hell Raton.

Nel video i 4 giudici hanno introdotto alcune importanti novità: cancellate le categorie Under Donne, Under Uomini, Over e Gruppi: “Via etichette di genere, età e formazione“, ha affermato Manuel Agnelli. “Dimenticate le categorie”, ha detto invece Mika. Ma già si è alzata la prima polemica: “Come compiere una vaccata togliendo una distinzione del programma per accontentare una casta ‘politicamente corretta’. Bah.”, ha scritto qualcuno.

Secondo le ultime indiscrezioni, inoltre, la novità più bella dovrebbe riguardare il pubblico, pronto a tornare in maniera più ampia a partecipare allo show. Tuttavia sembra che anche quest’anno le prime puntate, quelle delle selezioni, verranno registrate come lo scorso anno a Cinecittà, nel grande Teatro 5. Ancora ignota invece la sede che ospiterà i live in autunno quando, si spera, le misure anti Covid saranno allentate.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Ho deciso di querelare due dei The Jackal: ieri hanno presentato un libro, spero sia un coincidenza”: le parole di Gian Luca Pecchini

next
Articolo Successivo

Giorgia Meloni: “A Domenica In tentativo di silenziare l’opposizione. Benvenuti in Corea del Nord”

next